Martedì, 22 Giugno 2021
Cronaca

Furto degli addobbi natalizi, il direttore di Ematologia: «Gesto di scarso rispetto nei confronti di chi ha gravi problemi di salute»

In merito all'episodio raccontato da TriestePrima, il direttore Festini condanna il gesto degli incivili a danno non della struttura, ma dei pazienti

In relazione all'articolo apparso su TriestePrima dal titolo "Incivili al Maggiore: rubati gli addobbi nel reparto di ematologia", il dottor Gianluca Festini, direttore dell'Ematologia clinica, tiene a precisare che «durante le feste natalizie è buona consuetudine da parte del personale della SC Ematologia rendere ancora più accogliente i locali di ricovero e quelli preposti all'attività ambulatoriale, in modo da dare un messaggio di serenità a tutti i nostri pazienti, spesso affetti da patologie molte gravi. Il furto, di per sè poca cosa perchè relativo ad alcuni addobbi natalizi, rappresenta un gesto poco civile ed uno scarso rispetto soprattutto nei confronti di chi è costretto per gravi motivi di salute a trascorrere giorni o settimane in ospedale durante le festività. Noi non possiamo che continuare a prenderci cura nel modo più professionale possibile dell'accoglienza e della cura dei nostri malati. È questa la nostra mission. Nella speranza che episodi del genere non si ripetano».

Come avevamo scritto infatti, «è purtroppo già successo altre volte, quando nei giorni festivi c'è meno personale - ha spiegato l'associazione AIL Trieste "Giovanni Lapi" Onlus -. In ogni caso la pubblicazione di questo triste evento vuole tentare di smuovere un po’ la coscienza ( se ne ha/hanno una) di chi ha fatto una cosa così inqualificabile. Anni fa avevano portato via anche l'albero di Natale...».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furto degli addobbi natalizi, il direttore di Ematologia: «Gesto di scarso rispetto nei confronti di chi ha gravi problemi di salute»

TriestePrima è in caricamento