Cronaca Via Bartolomeo d'Alviano

Ladri in azione da Mediaworld: tre persone denunciate

La Polizia è intervenuta due volte nell'arco di una giornata: la prima volta ad accorgersi del furto sono stati i lavoratori, nel secondo caso invece a dare l'allarme sono state le barriere antitaccheggio. In quest'ultimo caso, oltre alla denuncia per furto, anche quella per possesso di "armi bianche"

Ieri pomeriggio, in due diverse occasioni, il personale della Polizia di Stato ha denunciato per furto tre persone, tutte già note alle forze dell’ordine. Si tratta di cittadino croato, M.K., nato nel 1992, e di un triestino, E.A. del 1994, e di un serbo, B.M., nato nel 1984 e residente in città. Preso di mira il negozio Mediaworld all’interno del centro commerciale Le Torri d’Europa.

Nel primo pomeriggio gli addetti alle vendite hanno notato un ragazzo aggirarsi fra gli scaffali con fare sospetto. Una volta superate le casse, è stato fermato e gli è stato chiesto di aprire il marsupio che aveva con sé. Il croato vi aveva nascosto una confezione integra con una sola pen drive all’interno e tre pen drive tolte da una confezione strappata, il tutto per un valore di circa 37 euro. Il responsabile ha telefonato al 113 e sul posto è intervenuto un equipaggio della Squadra Volante che ha identificato il croato e lo ha denunciato.

Qualche ora dopo, nuovo intervento per due persone che, in concorso, hanno rubato una confezione di auricolari e un carica batterie per un valore totale di circa 35 euro. Hanno superato le casse, ma per loro sfortuna si sono attivate le barriere antitaccheggio. Sono stati fermati e, una volta giunti sul posto, gli operatori hanno trovato all’interno dei loro bagagli anche alcuni bisturi chirurgici, un coltello a serramanico, un coltello multiuso e una confezione di lame cutter (motivo per il quale sono stati denunciati non solo per il furto aggravato, ma anche per il possesso ingiustificato di questi strumenti).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ladri in azione da Mediaworld: tre persone denunciate

TriestePrima è in caricamento