Domenica, 19 Settembre 2021
Cronaca

Furto nell'Appartamento della Scrittrice Triestina Cinzia Lacalamita

Portati via circa 2000 euro in contanti. Sul posto la Polizia Esci per fare colazione al bar come ogni mattina. Torni a casa. Ti rimetti al lavoro. Poco dopo vai in camera da letto e scopri che sei appena stata derubata. Questa in estrema sintesi...

Portati via circa 2000 euro in contanti. Sul posto la Polizia

Esci per fare colazione al bar come ogni mattina. Torni a casa. Ti rimetti al lavoro. Poco dopo vai in camera da letto e scopri che sei appena stata derubata. Questa in estrema sintesi la disavventura capita alla scrittrice triestina Cinzia Lacalamita, autrice di Daniele, storia di un bambino che spera, L'uomo nero esiste (da cui nasce una campagna di sensibilizzazione contro la violenza sulle donne), Volevo un marito e, con Igor Damilano, Margherita Hack. La stella Infinita, testo che riporta l'ultima intervista dell'astrofisica.

Lacalamita come quasi ogni mattina è uscita di casa per andare a fare colazione al bar sotto casa (in zona Giardino pubblico). Tempo mezz'ora ed è ritornata nel suo appartamento, senza notare segni di effrazione. «Non mi sono subito accorda di essere stata derubata. Mi sono messa a lavorare al computer. Poco dopo sono andata a prendere una cosa in camera da letto e ho visto la stanza a soqquadro».

L'intervento della Polizia, chiamata dalla proprietaria, ha permesso di fare luce su come i topi d'appartamento fossero entrati: «Ho una porta blindata. Mi sono dimenticata di chiudere la porta a chiave e gli agenti mi hanno fatto vedere che in questo modo è estremamente semplice entrare: basta inserire una carta di credito tra la porta e lo stipite e si ha via libera».

Quello che però lascia perplessa la scrittrice è il poco tempo che i ladri avevano a disposizione e la precisione con cui sono andati alla ricerca di preziosi: «Hanno rovistato solo in camera da letto, rovesciato il contenuto dell'armadio. C'erano solo documenti vari e bigiotteria (lasciata lì dov'era). Ma mancavano i circa 2000 euro che avevo prelevato negli scorsi giorni in previsione di un viaggio che devo compiere nei prossimi giorni. Tutto mi fa pensare che sapessero già cosa e dove cercare e molto probabilmente avevano un palo in strada».

Ora a Cinzia Lacalamita non resta che sporgere denuncia contro i "soliti" ignoti in Questura e mettere in allerta tutti i suoi vicini, e non, di casa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furto nell'Appartamento della Scrittrice Triestina Cinzia Lacalamita

TriestePrima è in caricamento