menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di repertorio

Foto di repertorio

Rubano oltre una tonnellata di rame per 7000 euro a ditta triestina

Nella notte il furto di oltre una tonnellata di metallo alla Metfer di Trieste, il proprietario: «Furti continui, li abbiamo filmati ma se li prendono li rilasciano dopo due ore»

Il furto è avvenuto questa notte nella ditta Metfer nella sede di Strada della Rosandra. L'ora è conosciuta nel dettaglio, così come il tempo di permanenza dei ladri sul luogo: dalle 00.38 alle 03.09, tutto filmato dalle telecamere del circuito interno della ditta. Nel video si vedono almeno 5 uomini che con meticolosità asportano il prezioso metallo dalle cisterne, trasportandolo con delle carriole e lavorando di buona lena per circa tre ore.

Il proprietario Michele Montrone: «È assurdo che noi cittadini dobbiamo subire tutto questo, sono mesi che periodicamente vengono a rubare e anche se li prendono poi li rilasciano dopo poco, che deterrente è questo? Sono liberi di rubare e fare danni in maniera quasi indisturbata, come facciamo ad andare avanti così? Lo Stato è assente. Abbiamo anche l'allarme e la vigilanza, ma non ha suonato, non sappiamo ancora perché».

Concitate e colme di risentimento e rabbia le parole del signor Montrone, imprenditore che gestisce un'attività fiorente che ha sedi in tutto il Friuli Venezia Giulia con circa 80 dipendenti, 40 dei quali a Trieste. Più di una tonnellata di rame il materiale asportato per un valore di oltre 7.000 euro, un po' meno sul mercato nero al quale sicuramente si rivolgeranno i malviventi.

«Ora sto andando a fare la denuncia alla Polizia - aggiunge ancora Montrone - ma già so che non servirà a nulla perché lo Stato non ci tutela, non considera che ci sono 80 famiglie legate al lavoro della mia società e seppure la polizia prende questi ladri sono costretti a rilasciarli dopo poco tempo. Ma che tutele abbiamo così, questi fanno quello che vogliono. Io viaggio spesso nell'Est Europa per lavoro e la polizia del posto più volte mi ha detto che se loro li prendono si fanno la vera galera. E stai ben certo che quando esci da lì nemmeno ci ripensi ad andare a rubare e ti trovi un lavoro», visibilmente arrabbiato Michele Montrone, che allo stesso tempo non si perde d'animo. «Ora vado a fare la denuncia, poi torno a lavorare», ci dice ancora con un mezzo sorriso prima di andare.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Cosa non regalare mai per la Festa della mamma e perché

social

Festa della mamma: consigli e idee regalo

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Fedriga: "Non fossilizziamoci sul coprifuoco, riaprire in massima sicurezza"

  • Cronaca

    Appartamento "centrale di spaccio" in piazza Foraggi: arrestato 36enne

  • Cronaca

    Turismo: da metà maggio arriva il green pass per viaggiare in Italia

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento