menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto: Aiello

Foto: Aiello

Rubano attrezzi in un negozio ma la Polizia Locale li stava seguendo: arrestati

E'successo in un negozio "fai da te" in via Carducci, protagonisti un 33enne e un 25enne senza fissa dimora, che erano erano già stati notati dagli agenti dopo la segnalazione di un passante

Rubano in un negozio del centro ma la Polizia Locale li "pizzica", messa in guardia dalla segnalazione di un passante. Si tratta di M.A., di 33 anni, ed S.A. 25enne, entrambi stranieri senza fissa dimora. Tutto accade nel pomeriggio di giovedì 6 febbraio: un passante si avvicina ad una pattuglia del Nucleo Operativo Territoriale in servizio in centro città ed indica due uomini che, a suo dire, poco prima avevano rubato della merce in un negozio. Gli operatori si mettono perciò a seguirli con discrezione lungo alcune vie del centro notando in effetti un comportamento sospetto (in più di un'occasione avvicinavano donne anziane adocchiando le loro borsette).

Giunti nei pressi di via Carducci i due - ignari della pattuglia che li osserva - entrano in un negozio “fai da te” e, mentre uno assume la tipica posizione del palo, l'altro si addentra tra gli scaffali: dopo un po' sottrae alcuni arnesi da lavoro in vendita e li nasconde all'interno del giubbotto dopo aver strappato i dispositivi anti-taccheggio. A quel punto entrambi si dirigono in fretta all'uscita dove però trovano ad aspettarli gli Agenti della Polizia Locale. Accompagnati alla Caserma di via Revoltella i due sono stati identificati, perquisiti (addosso avevano ancora la refurtiva poco prima sottratta al negozio, immediatamente restituita) e deferiti all'Autorità Giudiziaria per concorso in furto aggravato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Cosa non regalare mai per la Festa della mamma e perché

social

"Buon viaggio 'doc'": l'ultimo saluto di Manuel al medico che gli salvò la vita

social

Festa della mamma: origini e curiosità

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento