Cronaca Via D. Economo G. E

Futura candida Franco Bandelli a sindaco

Presentato il programma stamattina al Loft di via Economo. Contestate le scelte dell'amministrazione comunale attuale, in particolare sul Porto Vecchio

Franco Bandelli, foto: Aiello

Il candidato sindaco della lista civica Futura è Franco Bandelli, che ha oggi presentato il programma elettorale al Loft di via Economo insieme agli altri membri della lista Michele Sacellini, Roberto De Gioia, Giulio Bonivento, Sabrina Logna Prat, Rina Anna Rusconi e il fondatore Ferruccio Saro. 'Sbalordire per attirare' è lo slogan lanciato per questa campagna, così spiegato dal candidato Bandelli: "Da troppi anni questa città non ha saputo vendersi nelle sue potenzialità. Se facciamo i conti di quello che è successo in questi ultimi 10 anni ricordiamo da una parte la Barcolana, con l'esplosione del cinquantenario, e dall'altra Zeno d'Agostino. Da queste due realtà deduciamo che Trieste va proposta e venduta al di là del nostro microcosmo. Non dobbiamo aver paura delle novità e delle sfide, non dobbiamo essere guardinghi e pessimisti. Questa città ha tutte le possibilità per diventare quella capitale europea che le spetta di diritto essere".

Una candidatura, ha sottolineato Bandelli, "scelta attraverso un confronto all'interno del gruppo: una lista che ha fatto della progettualità e della professionalità di chi condivide con me questo progetto la chiave per amministrare nel migliore dei modi questa città".

Il programma

Tra i punti principali del programma, illustrati durante la conferenza stampa, troviamo un restyling "d'impatto" da Campo Marzio a Miramare, partendo dalla riqualificazione dell'area dal mercato ortofrutticolo alla Sacchetta, oltre che dal Porto Vecchio a Barcola. Rimarcata, in particolare, la preoccupazione per una "scarsa progettualità dell'attuale amministrazione, che vuole trasferire gli uffici della Regione in Porto Vecchio, scelta che non porta alcun valore a un'area che presenta potenzialità ben maggiori". Da Campo Marzio a Miramare, appunto, Futura immagina anche una connessione di mobilità sostenibile con tram e pista ciclabile.

Focus anche sull'economia del mare, si pensa al ripristino di una pescheria centrale, uno sviluppo del settore nautiutico, un porto per Mega Yach, un'attenzione al pescaturismo e un complesso di terme marine e talassoterapia, magari in Porto vecchio. Idee ben precise anche per l'urbanistica, in particolare i nodi irrisolti della Tripcovich, il mercato Coperto e Palazzo Carciotti, come spiegato in una precedente conferenza stampa.

2802E9E2-D664-42AF-95FB-811C6E93424E-2

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Futura candida Franco Bandelli a sindaco

TriestePrima è in caricamento