Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca

Decreto Sostegni Bis: al Fvg 43 milioni e fondi per il turismo

Raggiunto l'accordo con lo Stato in prossimità del varo del Decreto Sostegni bis. Fedriga: "Pagina esemplare sul piano della leale collaborazione istituzionale"

Per il Friuli Venezia Giulia 43.450.000 di euro di riduzione del contributo alla finanza pubblica previsto per l'anno 2021 come ristoro delle minori entrate (perdita di gettito) causate dalla pandemia. Inoltre, è prevista un'integrazione, rispetto alle risorse già stanziate, di 2.354.107 euro da erogare in favore delle imprese turistiche localizzate nei Comuni della regione ubicati all'interno di comprensori sciistici. Lo ha comunicato il governatore Massimiliano Fedriga a margine dell'odierna Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, che ha visto il raggiungimento dell'accordo con lo Stato in prossimità del varo del Decreto Sostegni bis. A tal riguardo lo stesso Fedriga ha parlato di "una pagina esemplare sul piano della leale collaborazione istituzionale", essendo stata trovata un'intesa "che interviene su settori fondamentali per la vita dei cittadini".

Nel dettaglio, l'accordo si articola in sette punti: l'introduzione della possibilità di coinvolgimento degli erogatori privati nella campagna vaccinale al fine di imprimere un'ulteriore accelerazione al raggiungimento dei target; una serie di norme finalizzate a procedere in tempi celeri al riparto del fondo sanitario nazionale per l'anno 2021; l'agevolazione a un utilizzo flessibile delle risorse stanziate nel corso del 2020 dai vari decreti emergenziali; viene consentito alle Regioni, per far fronte allo stato di emergenza, di poter utilizzare nel 2021 le quote accantonate e vincolate del risultato di amministrazione; è previsto un incremento di risorse, in tema di trasporto pubblico locale (450 milioni di euro) per l'erogazione dei servizi aggiuntivi necessari all'attuazione delle misure di contenimento della pandemia; l'integrazione rispetto alle risorse già stanziate di ulteriori 100 milioni assegnati agli enti locali montani e destinati alle imprese turistiche localizzate nei comuni ubicati all'interno di comprensori sciistici (con una ricaduta per il Fvg di 2.354.107 euro); infine, il riparto delle risorse destinate alle regioni a statuto speciale dovuto alle minori entrate, con il ristoro attuato attraverso la riduzione del contributo alla finanza pubblica previsto per l'anno 2021 (per il Fvg 43.450.000 euro).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Decreto Sostegni Bis: al Fvg 43 milioni e fondi per il turismo

TriestePrima è in caricamento