Genertel porta a Trieste un milione di mattoncini Lego

Per i 25 anni di attività la compagnia diretta di Generali porta al Salone degli Incanti la mostra "I Love Lego": città moderne e monumenti antichi per oltre 100 metri quadrati di scenari ricostruiti con i piccoli mattoni

Genertel compie 25 anni e sostiene la mostra "I Love Lego" al Salone degli Incanti. La compagnia diretta di Generali Italia nata a Trieste nel 1994 porta nel capoluogo del Friuli Venezia Giulia oltre 1 milione di mattoncini assemblabili che andranno a comporre città moderne e monumenti antichi per oltre 100 metri quadrati di scenari LEGO. 
L’esposizione è sostenuta da Genertel attraverso Generali Valore Cultura, il programma per rendere l’arte e la cultura accessibili a un pubblico sempre più vasto.

A Trieste la più grande mostra di Lego

La mostra

"I love Lego" aprirà le porte il 21 febbraio e grazie a Genertel ogni domenica saranno offerti laboratori creativi per adulti e bambini. I vari “mondi in miniatura”, per decine di metri quadrati di esposizione, dalla città contemporanea ideale alle avventure leggendarie dei pirati, dai paesaggi medievali agli splendori dell’Antica Roma, sono stati minuziosamente progettati e costruiti da RomaBrick, uno dei LUG (Lego® User Group) più antichi d’Europa e opera con una modalità peculiare.

Il progetto prevede poi il coinvolgimento di giovani artisti che hanno realizzato opere a tema LEGO esposte nel Salone degli Incanti per promuovere l’arte contemporanea della scena attuale. Fabio Ferrone ViolaLuigi FollieroIrem IncedayiDaniele Clementucci Corrado Delfini sono alcuni degli artisti presenti in mostra.

Anche "I love Lego" parteciperà ai campionati Europei di calcio Under 21 in programma a giugno a Trieste, riproducendo con i suoi mattoncini un campo di calcio e vestendo suoi omini/giocatori con le maglie delle nazionali partecipanti. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I Topolini di Lego: la nuova creazione di "Prisonbricks" (FOTO)

“L’Arte della Solidarietà”

Grazie a “L’Arte della Solidarietà”, con I LOVE LEGO sarà sostenuto il Centro per “Ora di Futuro” gestito dalla Onlus “Centro per la salute del Bambino” (CSB).
Parte del biglietto di mostra sarà destinato alle attività del Centro dedicate alle famiglie con bambini da 0 a 6 anni. Il ricavato sarà raddoppiato da Generali e The Human Safety Net.
Con “L’Arte della Solidarietà” Arthemisia e Komen daranno un contributo attivo all’iniziativa offrendo unità mobili esami di prevenzione gratuita alle mamme delle famiglie assistite.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid 19: 45 nuovi contagi in Fvg, 11 a Trieste

  • Primo caso a scuola a Trieste, tre docenti e 21 alunni della Gaspardis in quarantena

  • Malore in acqua, il giovane alpinista Gianni Cergol non ce l'ha fatta

  • Sfonda la porta di casa del cugino ai domiciliari e l'accoltella: arrestato

  • Malore sott'acqua a Sistiana: 38enne portato a Cattinara in codice rosso

  • Orso bruno avvistato vicino alla ciclopedonale a Draga Sant'Elia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TriestePrima è in caricamento