Giallo sul carico di materiale radioattivo in Porto dal Venezuela

La Procura ha aperto un'inchiesta contro più persone. Il carico da 5 tonnellate non avrebbe riportato l'etichettatura per segnalarne la radioattività. Il sindaco aveva annunciato un anno fa trattative con un'importante azienda venezuelana specilizzata nella lavorazione del materiale, denominato coltan

Aperta un'inchiesta, riguardante più persone, su un carico da 5 tonnellate di coltan proveniente dal Venezuela nel porto di Trieste. Come riportato da Ansa il materiale, arrivato tre settimane fa, è radioattivo e viene in genere utilizzato nella fabbricazione di apparecchi elettronici. La magistratura ipotizzerebbe la violazione di un articolo sull'impiego pacifico di energia nucleare: nell'etichettatura del container non è stato inserito il simbolo della radioattività.

Le indagini

Su disposizione della magistratura la Guardia di Finanza avrebbe compiuto alcune perquisizioni, mentre a Palazzo di Giustizia sarebbero già stati ascoltati numerosi testimoni. Ulteriori accertamenti sono in corso per chiarire la vicenda e, soprattutto, la regolarità dell'importazione del carico diretto in Italia aveva parlato il presidente del Venezuela Nicolàs Maduro mesi fa a una emittente pubblica venezuelana.

Dipiazza: "Oro blu in zona franca"

Anche il sindaco Dipiazza, nel maggio del 2018, aveva annunciato (in un intervento a Ring su Telequattro), che sarebbe arrivata in zona franca "un'azienda venezuelana che produrrà oro blu. Li abbiamo già portati a visitare lo spazio e abbiamo anche organizzato un incontro all' Area di ricerca e Sincrotone. Il contratto è stato già firmato e il Ministro delle esportazioni ha confermato che sono pronti a portare l'azienda in zona franca".

Le dichiarazioni di Debora Serracchiani

Proprio nella giornata di ieri il problema era stato sollevato da Debora Serracchiani (qui il link all'articolo), che ha dichiarato "In una fase delicatissima dei rapporti internazionali, il Governo deve chiarire se l'Italia sta sostenendo il regime di Maduro“.

Venezuela, Dipiazza: «In arrivo in zona franca un'azienda che produrrà oro blu» 

Venezuela, Serracchiani: "Trieste è porta per commercio con Maduro?" 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Class action contro il "Sogno del Natale", molti triestini chiedono il rimborso dei biglietti

  • Incidente in strada nuova per Opicina: due minorenni feriti, uno grave

  • Terribile schianto in Slovenia, morto sul colpo un triestino di 89 anni

  • Dito medio e "dentro no son proprio andà", pluripregiudicato di Muggia ai domicilari

  • Roma boccia l'abbattimento della Tripcovich, Dipiazza su tutte le furie: "Oggi me ne andrei dall'Italia"

  • Strada nuova per Opicina, terzo schianto in meno di 24 ore

Torna su
TriestePrima è in caricamento