menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sanità d'eccellenza a Trieste: il dottor Sinagra nominato Commendatore della Repubblica

“Dedico questo riconoscimento alla memoria del prof Fulvio Camerini, insigne maestro, ai miei collaboratori donne ed uomini, infermieri, tecnici, amministrativi e medici senza i quali la Cardiologia di Trieste non sarebbe un’apprezzata realtà di assistenza, didattica e ricerca"

Il professor Gianfranco Sinagra, direttore della SC Cardiologia è stato nominato Commendatore della Repubblica. Ad insignirlo ieri dell'onorificenza dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana, sono stati il prefetto di Trieste Valerio Valenti e il Sindaco Dipiazza, che lo hanno ringraziato per l’impegno quotidianamente profuso a favore di tanti pazienti e per la sua apprezzata attività che porta la cardiologia giuliana ai più alti livelli.

“Dedico questo riconoscimento alla memoria del prof Fulvio Camerini, insigne maestro, ai miei collaboratori donne ed uomini, infermieri, tecnici, amministrativi e medici senza i quali la Cardiologia di Trieste non sarebbe un’apprezzata realtà di assistenza, didattica e ricerca, capace di coniugare percorsi di cura tecnologicamente avanzati ed attenzione umana alle persone che da tutte le regioni d’Italia a noi si rivolgono" queste le parole di Sinagra. "Lo dedico anche ai tantissimi operatori che dentro le organizzazioni sanitarie della nostra città, con sacrificio, professionalità ed umanità curano le persone sofferenti".

"Lo dedico alla mia famiglia, ai miei giovani specializzandi e studenti e a tutte le persone che in questi 30 anni di vita a Trieste mi hanno voluto bene e supportato. Il conferimento da parte del Presidente Mattarella acquisisce per me un significato speciale. Spero che la campagna vaccinale riparta con rinnovato vigore perché questa è l’unica vera via, insieme alla costante adozione delle misure di protezione, per uscire da questa devastazione di vita e relazioni. È un'urgenza per l’intera società, per i soggetti anziani, per tutte le persone di ogni età rese fragili dalle malattie cardiovascolari, oncologiche e di vario tipo. È un'urgenza per i giovani che hanno diritto a studiare, relazionarsi, progettare, gioire e fare sport”. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Festa della mamma: origini e curiosità

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento