Morto schiacciato da un camion, la vittima era un commerciante di 71 anni

Gianni Fornaciai era nato a Firenze nel 1949 ma viveva a Trieste da moltissimi anni. Titolare del negozio "Idee regalo" di via Udine, nel 2016 era salito alle cronache per essere rimasto vittima di una rapina. Viveva da solo

L'intervento della Polizia in occasione della rapina del 2016

Gianni Fornaciai, fiorentino nato nel 1949 ma residente a Trieste da molti anni, è stato schiacciato da un camion di una ditta che l'ha investito, all'interno del fondo materiali del Gruppo Taboga di via dell'Industria, senza lasciargli scampo. La tragedia è avvenuta nel primo pomeriggio di oggi 31 luglio. Fornaciai si trovava all'interno della struttura in veste di cliente (sembra dovesse acquistare del cemento ndr) quando il camion a tre assi, presumibilmente senza notarne la presenza e anch'esso presente come cliente, l'ha urtato e trascinato sotto le ruote. 

Tragedia in un fondo edile di via D'Alviano, muore schiacciato da un camion

Per la vittima non c'è stato niente da fare. Il personale del 118 accorso sulla scena non ha potuto far altro che constatarne il decesso. Troppo gravi le lesioni riportate nel grave fatto. Nonostante la dinamica dell'incidente sia al vaglio degli investigatori, la sua sommaria e parziale ricostruzione si traduce come un incidente all'interno di un luogo di lavoro. Per questo motivo, oltre ai Vigili del fuoco, il medico legale, la Polizia di Stato e la Scientifica, sul posto è giunta anche una squadra dell'Azienda Sanitaria. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nel 2016 Fornaciai era salito alle cronache a causa di una rapina di cui era rimasto vittima all'interno del negozio "Idee regalo" di via Udine. In quell'occasione un ladro aveva sottratto, così come sosteneva il titolare, 4000 euro in gioiellini. Nella collutazione Fornaciai era rimasto ferito riportando un trauma cranico e diverse escoriazioni. Nell'ultimo periodo, in quel foro commerciale "ci entravano poche persone, non c'era quasi mai nessuno", questo secondo alcune testimonianze raccolte da TriestePrima oggi pomeriggio. Fornaciai viveva da solo. E' molto probabile che la magistratura triestina apra un'inchiesta per fare chiarezza sui fatti. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il ministro Speranza ha deciso: tampone obbligatorio per chi torna dalla Croazia

  • Tamponi al rientro dalle vacanze in Croazia: cosa dice l'ordinanza

  • Bonus da 600 euro, anche il consigliere regionale Franco Mattiussi tra i beneficiari

  • Rifiuta le sue avances e lui le sputa addosso: sconcerto in piazza Libertà

  • Nascondeva un arsenale da guerra in casa: arrestato 60enne a Muggia

  • Obbligo di tampone al rientro dalla Croazia, le indicazioni dell'Azienda Sanitaria

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TriestePrima è in caricamento