Venerdì, 6 Agosto 2021
Cronaca

Riaperte a Muggia le aree gioco per bambini con sanificazione quotidiana

Il sindaco Laura Marzi: “Nel riaprire gradualmente le aree attrezzate con giochi nei verdi pubblici partiremo da 4 aree: giardino Amelia Postogna, parco Robinson, giardino di via dei Meccanici e di Montedoro”

Il giardino Amelia Postogna

Riaperte da ieri a Muggia le aree verdi pubbliche attrezzate che ospitano i giochi per i bambini. Sarà svolta la sanificazione quotidiana. In seguito all’approvazione del Dpcm 11 giugno emanato dal Governo Conte, i bambini possono quindi tornare ad utilizzare scivoli, altalene e tutti i giochi presenti nelle aree pubbliche e private, comprese quelle all’interno di strutture ricettive e commerciali. “Finalmente sono state recepite le sollecitazioni di noi sindaci per riformulare le precedenti prescrizioni anti-contagio contenute nei Protocolli di sicurezza sull’uso delle aree gioco nei parchi pubblici. I piccoli ed i ragazzi devono potersi riappropriare dei propri spazi e tornare a giocare, ritornando almeno in parte alla vita normale, alla quotidianità - ha commentato il sindaco Laura Marzi , spiegando che - l’obbligo, come prima previsto, di sanificazione e controllo delle attrezzature ludiche era, nella pratica, significativamente oneroso, ma riprendere l’attività ludico-ricreativa, per noi, è sempre stato fondamentale e stavamo cercando comunque delle formule che ne permettessero la fattibilità” .

I nuovi protocolli

“Con i nuovi protocolli emanati, ci siamo subito attivati per riaprire le aree attrezzate - ha detto il sindaco -. Chiaramente sarà un’operazione graduale, per tenere conto del programma di sanificazione e allestimento delle aree secondo le disposizioni da rispettare”. In ogni area attrezzata e area giochi riaperta a seguito di sanificazione il Comune affiggerà dei cartelli informativi contenenti anche le regole di prevenzione e sicurezza indirizzate ai bambini e ai ragazzi, e ovviamente anche ai familiari.

“Nel riaprire gradualmente le aree attrezzate con giochi nei verdi pubblici partiremo da 4 aree: giardino Amelia Postogna, parco Robinson, giardino di via dei Meccanici e di Montedoro” ha spiegato il sindaco. Secondo le disposizioni a cui il Comune deve attenersi, infatti, il gioco ed il divertimento in aree pubbliche devono adeguarsi a nuovi protocolli di sicurezza. È necessario osservare la distanza di almeno un metro tra le persone, bisogna igienizzare le mani, i bambini dai 6 anni in su devono indossare la mascherina, sono vietati assembramenti e contatti fisici. È consentito l’accesso di un solo accompagnatore per bambino. Genitori e accompagnatori sono invitati ad effettuare un monitoraggio delle condizioni di salute del bambino e ad evitare che, in presenza di febbre o tosse, frequentino l’area giochi. La Polizia Locale assicurerà controlli itineranti e periodici per sensibilizzare e verificare il rispetto della normativa, ma si ricorda che il mancato rispetto delle regole è responsabilità del genitore o dell’adulto famigliare accompagnatore.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riaperte a Muggia le aree gioco per bambini con sanificazione quotidiana

TriestePrima è in caricamento