rotate-mobile
Martedì, 16 Agosto 2022
La decisione

Aggressioni no vax a giornalisti, Ordine e sindacato parte civile nei processi

A deciderlo è stato il giudice Anna Battaglia. Il primo caso è quello di Gianpaolo Sarti, cronista de Il Piccolo. Nei prossimi mesi saranno numerosi i casi che finiranno sul tavolo della magistratura

Riceviamo da Assostampa e pubblichiamo. 

È stata accolta, davanti al Tribunale di Trieste, la richiesta di costituzione di parte civile da parte dell’Assostampa Fvg e dell’Ordine regionale dei giornalisti, nel procedimento giudiziario avviato da un cronista del Piccolo aggredito nell’autunno scorso nel corso delle manifestazioni “No vax” e “No green pass”. Il giudice ha dunque accolto la tesi portata avanti dal sindacato e dall’Ordine: le intimidazioni e in alcuni casi, come quello oggetto del procedimento in questione, le aggressioni fisiche subite dai colleghi non sono state infatti episodi isolati ma il frutto di un clima generalizzato di avversione e attacco nei confronti dei giornalisti, divenuti dall’autunno scorso il bersaglio preferito dei manifestanti. 

Soddisfazione per la decisione è stata espressa da Cristiano Degano e Carlo Muscatello, presidenti rispettivamente di Ordine e Assostampa Fvg, che nei prossimi mesi saranno di nuovo al fianco di altri colleghi, in procedimenti giudiziari analoghi e con analoghe richieste di costituzione di parte civile. Assostampa e Ordine devolveranno comunque in beneficenza l’eventuale risarcimento che verrà stabilito dal Tribunale. La prossima udienza si terrà nel marzo 2023.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aggressioni no vax a giornalisti, Ordine e sindacato parte civile nei processi

TriestePrima è in caricamento