rotate-mobile
Mercoledì, 26 Gennaio 2022
Cronaca

Giornata Mondiale senza Tabacco, ricco cartellone di iniziative anche a Trieste

Anche Trieste aderisce alla Giornata Mondiale Senza Tabacco, iniziativa voluta dall'Organizzazione Mondiale della Sanità, che si celebra il 31 maggio e che vuole essere un importante momento di riflessione sull'impatto nocivo del fumo sulla salute.

IL PROGRAMMA - Numerosi, infatti, saranno gli appuntamenti per la cittadinanza organizzati dalla LILT Trieste in collaborazione con il Dipartimento delle Dipendenze e il Centro Cardio Vascolare dell’Azienda per l’Assistenza  Sanitaria n.1 Triestina e con il patrocinio del Comune di Trieste.
Il 29 e 30 maggio dalle 9 alle 13.30 sarà possibile farsi misurare la vostra percentuale di monossido di carbonio e la pressione arteriosa al banchetto allestito in largo Barriera, dove varranno anche distribuiti gadget e materiale illustrativo e informativo su come smettere di fumare.

Giovedì 4 giugno alle 17.30 nella sede dell'Ordine dei Medici Chirurghi e Odontoiatri di Trieste (piazza Goldoni 10) si terrà la conferenza dal titolo “Una vita in fumo: quali benefici per chi smette di fumare”, durante la quale verrà illustrato anche cosa è cambiato dall’entrata in vigore della legge 16 gennaio 2003 n. 3.

Dal 29 maggio all'8 giugno, inoltre, mandando una frase di propria invenzione contro il fumo alla LILT Trieste (attraverso la pagina facebook o all’indirizzo info@legatumoritrieste.it), si potrà partecipare alla selezione delle cinque migliori frasi. Quelle che verranno scelte dalla LILT Trieste e dal Dipartimento delle Dipendenze dell'Aas1, riceveranno un omaggio  e saranno pubblicizzate sui canali di comunicazione online.

LE CONSEGUENZE DEL FUMO - Secondo l’OMS, il fumo è “la prima causa al mondo di morte evitabile”. Ogni anno il fumo uccide 5 milioni di persone in tutto il mondo per cancro, malattie cardiovascolari e respiratorie. In Europa, dove il fumo è responsabile della morte di 1,6 milioni di persone l’anno, una recente indagine ha indicato che quasi il 30% dei giovani fuma e che le ragazze fumano più delle donne. I giovani inoltre sono particolarmente suscettibili alle pubblicità dei produttori di sigarette. Si stima che fumino 4,5 milioni di persone e che ogni anno siano 650 mila i decessi correlati al fumo. La dipendenza dal fumo è stata inserita dal 1994 nella lista delle “dipendenze patologiche” da parte della società psichiatrica americana e classificata come malattia dall’OMS. In Italia, insieme al Ministero della Salute, già attivamente impegnato in una vasta campagna anti-fumo, la LILT – Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori sono uniti per sensibilizzare i fumatori a smettere o rispettare la libertà dei non fumatori e per incrementare le conoscenze di tutti i cittadini, fumatori e non, sui rischi per la salute legati a questa cattiva abitudine. Le morti correlata al fumo in Italia sono ogni anno circa 80 mila.

CHE COS'È LA GIORNATA MONDIALE SENZA TABACCO – La Giornata Mondiale Senza Tabacco segue l’adozione del primo trattato globale di sanità pubblica, la Convenzione Quadro per il Controllo del Tabacco, avvenuta il 21 Maggio 2003 nell’ambito dell’Assemblea Mondiale della Sanità con voto unanime dei 192 stati membri dell’OMS. Questo storico trattato è la risposta internazionale ad un problema mondiale e stabilisce regole globali riguardo il marketing, la pubblicità, la promozione e la sponsorizzazione del tabacco. La convenzione fissa inoltre l’obbligo ad implementare adeguate politiche di prezzo, adottare misure più severe contro il contrabbando, proteggere dal fumo passivo, regolamentare i prodotti includendo evidenti avvertenze per la salute, vietare la vendita ai minori, aumentare la consapevolezza pubblica attraverso l’educazione e la comunicazione, promuovere trattamenti per smettere di fumare e stabilire una sorveglianza attenta e una cooperazione internazionale sulla politica di controllo del tabacco.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giornata Mondiale senza Tabacco, ricco cartellone di iniziative anche a Trieste

TriestePrima è in caricamento