Giovani ladre arrestate e denunciate dalla Polizia: avevano arnesi da scasso e monili d'oro

Gli agenti le hanno individuate lungo le rive e monitorate per poi perquisire loro e l'auto sulla quale viaggiavano

Nell’ambito della intensificazione dei servizi di prevenzione e repressione dei reati, in particolare quelli contro il patrimonio, predisposti in occasione del ponte del primo maggio, nel tardo pomeriggio dello scorso 29 aprile, le pattuglie della Squadra Mobile della Questura, hanno individuato lungo le rive due donne che sono state seguite fino al momento in cui sono giunte presso un’auto; una volta salite a bordo una delle due è stata notata mentre occultava un qualcosa sotto il rivestimento della parte superiore dell’abitacolo.

Intorno alle 19 le due sono state raggiunte da altre due giovani di orgine serba, poi risultate minori e, dopo poco, il veicolo ha lasciato il parcheggio, ma subito è stato fermato e sottoposto a controllo dagli operatori della Polizia di Stato. L'intuizione ha consentito di rinvenire alcuni monili e arnesi atti allo scasso (tra cui due cacciaviti); inoltre, occultato sotto la copertura del tetto del mezzo, un ritaglio rigido in plastica, solitamente utilizzato per l’apertura delle porte chiuse con il solo battente.

Peraltro, da successivi controlli, una delle maggiorenni (entrambe gravate da precedenti per reati contro il patrimonio) è risultata destinataria di un ordine di esecuzione per la carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica c/o il Tribunale di Palermo, dovendo espiare pena detentiva per il reato di possesso ingiustificato di chiavi alterate o grimaldelli; per tale motivo, è stata arrestata e condotta nel carcere di via del Coroneo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le donne invece sono state denunciate alla Procura della Repubblica di Trieste per il possesso di arnesi atti allo scasso e per la ricettazione dei monili rinvenuti nella loro disponibilità e dei quali non hanno saputo dare contezza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il ministro Speranza ha deciso: tampone obbligatorio per chi torna dalla Croazia

  • Tamponi al rientro dalle vacanze in Croazia: cosa dice l'ordinanza

  • Bonus da 600 euro, anche il consigliere regionale Franco Mattiussi tra i beneficiari

  • Rifiuta le sue avances e lui le sputa addosso: sconcerto in piazza Libertà

  • Nascondeva un arsenale da guerra in casa: arrestato 60enne a Muggia

  • Notte di San Lorenzo, ecco i 5 posti più belli dove ammirare le stelle cadenti a Trieste

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TriestePrima è in caricamento