Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca

Una città più attenta all'ambiente e alle persone: ecco la Trieste dei Giovani Progressisti

I giovani della coalizione di centrosinistra "Giovani X Trieste" a sostegno della campagna di Francesco Russo Sindaco hanno presentato, nel corso di una conferenza stampa, le loro idee programmatiche

Una città attenta all'ambiente e alle persone. E' questa la Trieste del futuro vista da "Giovani X Trieste", il coordinamento dei giovani della coalizione di centrosinistra a sostegno della campagna di Francesco Russo Sindaco, che nel corso di una conferenza stampa ha presentato le sue idee programmatiche rivolte ai giovani.

Sono vari i temi al centro dell'incontro odierno, a partire dalla cura delle zone dedicate all'attività ludica sportiva, come le piste ciclabili, percorsi pedonali e i parchi sportivi, delle quali il Comune, come dichiarato da Patrick Vida, candidato nella Lista Russo, dovrebbe prendersene cura e "non prenderle in considerazione solamente sotto elezioni". Sul tema sport un'altra proposta è anche quella di creare un canale di comunicazione tra gli istituti scolastici e le associazioni sportive, "un sostegno alle famiglie in quanto capaci di sostituire il doposcuola".

Grande attenzione al tema della sostenibilità ambientale: "Siamo una generazione promotrice di un cambiamento, visto che la principale sfida odierna è legata all'emergenza clima" ha dichiarato Daniele Ziegler, Volt, candidato nella Lista Russo. "Nel nostro piccolo  - aggiunge il candidato - possiamo fare diverse azioni pratiche come migliorare la raccolta differenziata, ripensare un sistema integrato di trasporti, attivare i bus a chiamata, introdurre lo car sharing ed entrare nella rete europea del Green City Accord". Sul tema è intervenuto anche Dejan Tic, candidato a Muggia nella lista Bussani: "Per fare un salto di qualità bisogna cambiare il paradigma a partire dalla raccolta differenziata - e su questo Muggia ha avuto un impennata mentre Trieste è rimasta stabile - fino ad arrivare alle ciclabili. Abbiamo qui vicino l'esempio virtuoso della Slovenia da cui possiamo imparare".

Spazio anche alla cultura, per una Trieste più vicina ai giovani, "dove - come dichiarato da Ambra Damiani (Lista Russo) - gli spazi comunali abbandonati possano trasformarsi in punti di aggregazione". Una necessità dettata soprattutto dalla pandemia, "che ha azzerato la socialità".  Tra i punti anche il mondo universitario e la proposta avanzata da Emanuele Cristelli, Italia Viva , candidato nella lista TS 21-26 Russo Sindaco, che mira all'istituzione di una carta unica dei servizi universale "che comprenda tutti i servizi per gli studenti".

Per i giovani della coalizione del centrosinistra Trieste è anche la città del bilinguismo, come evidenziato da Matia Premolin, Slovenska Skupnost (Lista Russo), che punta ad un collegamento tra Monfalcone e Capodistria per attirare progetti europei, e dell'inclusività. "Abbiamo un patrimonio unico e multiculturale che va promosso e che deve diventare il motore di traino per il turismo - ha inoltre evidenziato Jadran Vecchiet, candidato nella lista Partito Democratico, che vuole scommettere sulla promozione del patrimonio artistico e culturale "senza limitarsi al turismo croceristico".

Sul tema della scienza si è espressa Roberta Chissich, Volt, (Lista Russo), che ha sottolineato l'esigenza di "rinforzare il network tra i centri di ricerca e le università per permettere agli studenti di avere l'opportunità di sviluppare start up e idee", dando così "un valore aggiunto alla città". Matteo Bosco, Italia Viva, (Lista Russo) ha infine posto l'accento sulla situazione dei rioni "in continuo peggioramento". "Sono diverse le problematiche segnalate dalla cittadinanza che vive nei rioni. Noi giovani abbiamo il compito di far ripartire la città proprio da essi, affinchè questa città non sia più divisa in zone di serie a e zone di serie b".

"Siamo tutti giovani, determinati - ha infine concluso Nicholas Garufi, Volt (Lista Russo) - . Siamo pronti a costruire il futuro grazie a progetti concreti e competenza. E lo potremo fare con Russo. E' un'occasione unica per Trieste, un momento di svolta: è il momento di cambiare la storia".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una città più attenta all'ambiente e alle persone: ecco la Trieste dei Giovani Progressisti

TriestePrima è in caricamento