menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Giovedì santo a scuola, la Giunta ci ripensa: ritorna giorno di festa

La risposta dell'assessore Panariti all'interrogazione del consigliere regionale del Gruppo misto, Giovanni Barillari, sembra fugare ogni dubbio

Il consigliere regionale del gruppo Misto Giovanni Barillari ha presentato un'interrogazione sulla decisione della Giunta Serracchiani di togliere dal nuovo calendario scolastico regionale il giorno di vacanza del Giovedì Santo. L'interrogazione ha avuto una risposta in Aula da parte dell'assessore Panariti.

«Ho presentato l'interrogazione - afferma Barillari - per conoscere quali siano le motivazioni che hanno spinto a cancellare dalle vacanze pasquali del 2017 il Giovedì Santo. Personalmente non condivido questa scelta e non ne capisco il motivo. Tra l'altro il problema è stato sollevato sempre dal sottoscritto anche in sede di assestamento di bilancio, a luglio, con l'approvazione di un ordine del giorno ampiamente condiviso da molti colleghi, con cui la Giunta si è impegnata a non ripetere questa svista per i prossimi anni scolastici. E di svista parlo appositamente perché di questo penso si sia trattato
quando è stato elaborato il calendario scolastico dell'anno appena iniziato.

«L'assessore Panariti ha fugato ogni dubbio e ha confermato che per i prossimi anni il Giovedì Santo tornerà a essere giorno di sospensione dell'attività scolastica, andando così a mantenere intatte le nostre tradizioni, i nostri valori e le nostre radici cristiane che si esprimono anche nel calendario scolastico e che vengono spesso messe in discussione, magari in modo silenzioso e sotterraneo, in diversi ambiti anche pubblici e istituzionali».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

"Brodo brustolà", antica ricetta della tradizione contadina triestina

social

Porzina con senape e kren: la ricetta della tradizione triestina

social

"Paga per sbloccare il pacco": la nuova truffa via sms

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento