rotate-mobile
Sabato, 25 Maggio 2024
si cerca

Dieci giorni dalla morte e dell'auto non c'è traccia, l'appello dei famigliari

Si tratta della Renault Clio del sessantaquattrenne triestino Giulio Donati, scomparso da casa la sera del 22 ottobre e trovato morto due giorni dopo. Chiunque abbia informazioni è pregato di rivolgersi alle forze dell'ordine

TRIESTE - Sono passati dieci giorni e della Renaul Clio rossa non c'è traccia. I famigliari di Giulio Donati, il triestino di 64 anni morto lo scorso 24 ottobre dopo essersi allontanato da casa poco più di 24 ore prima, la stanno cercando e hanno rinnovato l'appello alla cittadinanza affinché si riesca a trovarla. Giulio era uscito di casa la sera del 22 ottobre scorso a bordo della sua automobile e non aveva più fatto rientro. Poi, il 24 ottobre, la tragica notizia della sua morte. La Renault Clio rossa è targata DB364YH e non è ancora stata ritrovata. Chiunque abbia qualche informazione può rivolgersi alle forze dell'ordine o informare la redazione di TriestePrima attraverso i consueti canali, oppure scrivendo una mail a redazione@triesteprima.it. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dieci giorni dalla morte e dell'auto non c'è traccia, l'appello dei famigliari

TriestePrima è in caricamento