Cronaca Barriera Nuova - Città Nuova / Piazza della Borsa

Quattro anni senza Giulio, in 400 alla fiaccolata per chiedere verità

Emozione in piazza della Borsa durante le fiaccolata in ricordo di Giulio Regeni, il giovane ricercatore friulano assassinato a Il Cairo il 25 gennaio 2016

Questa sera, 400 triestini si sono stretti attorno al ricordo di Giulio Regeni, il giovane ricercatore friulano scomparso il 25 gennaio 2016 a Il Cairo, in Egitto. Trecento sono state le candele distribuite dagli organizzatori fin dal ritrovo fissato alle 18.45. I partecipanti si sono disposti ad anello come a formare un abbraccio simbolico,  caratterizzato dai tradizionali cartelli gialli con le scritte nere. 

Durante la fiaccolata sono stati numerosi gli interventi di insegnanti, amici e conoscenti di Giulio. Tra questi anche la toccante lettura della professoressa Adriana Sulli, docente dl liceo Petrarca durante gli anni di studio di Regeni a Trieste. 

IMG-20200125-WA0022-2

La cerimonia, parte della manifestazione organizzata da Amnesty in moltissime piazze italiane, si è conclusa alle 19:41, ora in cui Giulio aveva spedito l'ultimo messaggio dal suo cellulare. A quattro anni di distanza da quel tragico 25 gennaio, la famiglia chiede ancora che emerga la verità e venga fatta giustizia.  

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Quattro anni senza Giulio, in 400 alla fiaccolata per chiedere verità

TriestePrima è in caricamento