menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cittadinanza Onoraria di Trieste a Giuseppe Bono

Dipiazza: "Per le rilevanti ricadute in termini economici, di prestigio e visibilità derivanti dal costante lavoro e dalle sue capacità manageriali nella gestione del Gruppo Fincantieri"

“In segno di gratitudine e apprezzamento, a nome di tutta la comunità cittadina, per le rilevanti ricadute in termini economici, di prestigio e visibilità derivanti dal costante lavoro e dalle sue capacità manageriali nella gestione del Gruppo Fincantieri”. Con questa motivazione, il sindaco Roberto Dipiazza ha conferito oggi (mercoledì 19 dicembre) nella sala del Consiglio comunale la Cittadinanza Onoraria di Trieste a Giuseppe Bono, amministratore delegato di Fincantieri S.p.A.

Alla presenza del Consiglio comunale appositamente convocato, di autorità civili, militari, religiose -tra gli alti il prefetto Annapaola Porzio e l'arcivescovo mons. Giampaolo Crepaldi- nonché della Giunta municipale, la cerimonia è stata aperta dal presidente del Consiglio comunale Marco Gabrielli cui ha fatto seguito l'intervento del sindaco Roberto Dipiazza che ha ripercorso le tappe fondamentali della carriera e dell'impegno di Giuseppe Bono, capace di portare il Gruppo ad un portafoglio ordini di oltre 30 miliari di euro. “Quando guardo a figure come quella di Giuseppe Bono -ha detto il sindaco- sono orgoglioso di sentirmi italiano. Grazie per quello che hai fatto e farai ancora per la nostra città e per il nostro Paese”.

"Rispetto per le proprie radici"

Dopo la consegna della pergamena e della medaglia di Cittadinanza Onoraria ha preso la parola il dott. Giuseppe Bono che sottolineato tra l'altro l'importanza di come “ognuno di noi deve essere rispettoso delle proprie radici e quelle di Fincantieri sono a Trieste e a Genova”. Bono ha evidenziato ancora la dimensione e il valore internazionale del Gruppo e come proprio la nave da crociera sia diventata oggi uno dei prodotti più costosi al mondo che deve essere realizzata e gestita con sapienza e sempre più alta professionalità. “Dove siamo arrivati non è un punto d'arrivo ma di partenza per il futuro della nostra Azienda e del Paese. Noi dobbiamo servire l'Italia per i nostri figli. Abbiamo un dovere in più come padri”.

Gruppo Fincantieri

Il Gruppo Fincantieri ha oggi più di 19.400 dipendenti, di cui oltre 8.200 in Italia, 20 stabilimenti in 4 continenti ed è il principale costruttore navale occidentale e ha nel suo portafoglio clienti i maggiori operatori crocieristici del mondo oltre a numerose marine estere ed è partner di alcune tra le principali aziende europee della difesa nell'ambito di programmi sovranazionali. Fincantieri ha costruito dal 1990 al oggi 78 navi da crociera (di cui 55 dal 2002), mentre altre 32 unità sono in costruzione o di prossima realizzazione negli stabilimenti del gruppo.

Come da tradizione, prima della cerimonia, nel salotto azzurro del Municipio, l'amministratore delegato di Fincantieri Giuseppe Bono ha firmato anche il libro d'oro del Comune di Trieste, scrivendo: “Grazie al Consiglio comunale e al sindaco, l'amico Roberto Dipiazza, di questo riconoscimento che mi emoziona. Trieste è per me una città che ho sempre nella mia testa perché è il cervello della nostra attività maggiore: le navi da crociera. Trieste rappresenta le nostre radici, con la promessa di renderla sempre più importante per Fincantieri”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La ricetta della torta mimosa per festeggiare le donne

social

Cucina di mare: la ricetta delle canocie in busara

Cura della persona

Scrub fai da te: la ricetta super naturale per labbra perfette

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento