Gorizia dichiara la fine dell'emergenza, Ziberna: "Grande emozione"

Distribuiti oltre mille pacchi spesa grazie alla colletta alimentare gestita dalla Protezione civile. Ora si pensa alla riapertura delle scuole

Foto Aiello

"L'emergenza è ufficialmente finita anche a Gorizia con il passaggio all'allerta giallo per la Protezione civile". Lo ha dichiarato il sindaco Rodolfo Ziberna con un post su Facebook.  "Da tanti giorni  - spiega il primo cittadino - non ci sono più nuovi casi positivi e ad essere in quarantena sono solo i provenienti dall'estero. Grande emozione. Anche se non possiamo abbassare la guardia".

In seguito il sindaco invita i cittadini a seguire le regole soprattutto perchè "in altre zone, anche a noi vicine, si sono aperti nuovi focolai e dobbiamo mantenere alta l'attenzione". Oggi è stata chiusa anche la colletta alimentare gestita dalla Protezione civile. "È stata un'esperienza straordinaria - ha dichiarato Ziberna -, come la risposta della città che ha donato decine di migliaia di confezioni fra pacchi di pasta e riso, scatolette e prodotti per l'igiene. Sono stati distribuiti oltre mille pacchi spesa":

"Ricordando che funzionano ancora gli interventi per la concessione di contributi, voglio dirvi che le nostre energie si stanno adesso concentrando anche sul futuro. Stiamo mettendo in moto tutti i provvedimenti per l'economia, di cui vi parlerò a breve e siamo fortemente impegnati sul fronte delle scuole. Anche se c'è ancora molta, troppa confusione, vogliamo che in settembre ragazzi, insegnanti e operatori possano ripartire senza troppi disagi. È per noi una questione prioritaria".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morto in Costiera, addio al presidente del gattile di Trieste Giorgio Cociani

  • Malore in acqua al Pedocin, morto bagnante di 56 anni

  • Ubriaco spacca una bottiglia sul bancone del bar e aggredisce i colleghi: tassista triestino denunciato

  • Scomparsa nel 2019, il suo cadavere a Miramare sette mesi dopo: la vittima si chiamava Karin Furlan

  • Referendum: Trieste la provincia italiana con la più alta percentuale di no

  • Incidente in galleria Carso: quattro auto coinvolte e strada chiusa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TriestePrima è in caricamento