Cronaca

Il Governo taglia i fondi agli esuli istriani, Fratelli d'Italia: "Vogliamo rispetto della storia"

Il capogruppo alla Commissione Lavoro Walter Rizzetto: "E’ grave che questo intervento sia stato escluso dall’esecutivo giallo-verde nonostante i proclami iniziali andassero in tutt’altro senso". La "battaglia" storica della destra italiana per la divulgazione delle vicende del confine orientale

Esigono giustizia sociale e il rispetto della storia d'Italia sul confine orientale. Fratelli d'Italia esprime preoccupazione e rabbia nei confronti del Governo che, secondo il capogruppo della Commissione Lavoro Walter Rizetto, escluderebbe il rifinanziamento dei fondi a sostegno degli esuli e delle comunità italiane in Slovenia e Croazia. Come già affermato dal consigliere regionale di FDI Claudio Giacomelli nelle scorse settimane, il partito della Meloni avrebbe dissotterrato l'ascia di guerra nei confronti delle decisioni dell'esecutivo giallo-verde.  

"Grave che il governo escluda i finanziamenti"

"Il governo approvi i nostri emendamenti alla legge di bilancio per rifinanziare i fondi a sostegno degli esuli di Istria, Fiume e Dalmazia e della minoranza italiana in Slovenia e Croazia.  E’ grave che questo intervento sia stato escluso dall’esecutivo giallo-verde nonostante i proclami iniziali andassero in tutt’altro senso". Il taglio dei finanziamenti diventa un nodo centrale delle relazioni politiche del partito di destra che ha ereditato, da Alleanza Nazionale, la vicinanza al mondo dell'associazionismo degli esuli istriani, fiumani e dalmati e, più in generale, delle vicende che hanno caratterizzato il confine orientale d'Italia nel secondo dopoguerra. 

"Fiume, città di passione", il nuovo libro di Raoul Pupo domani al Circolo della Stampa

"Giustizia sociale e rispetto della storia" 

"Il dramma che hanno vissuto le nostre genti sul confine orientale - ha aggiunto Rizzetto - va ricordato e sostenuto, rifinanziando i progetti afferenti a loro mondo per una questione di giustizia sociale e rispetto della storia. Pertanto, ci aspettiamo che venga colmata questa inaccettabile lacuna della manovra di bilancio con lo scopo di tutelare un bene culturale e nazionale che merita ogni attenzione e salvaguardia". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Governo taglia i fondi agli esuli istriani, Fratelli d'Italia: "Vogliamo rispetto della storia"

TriestePrima è in caricamento