rotate-mobile
Cronaca

«Gran parte del futuro di Trieste dipende dalle attività legate al mare»

Lo scrive in una nota Giorgio Cecco, coordinatore regionale di FareAmbiente.

«Gran parte del futuro di Trieste per uno sviluppo sostenibile non può che concretizzarsi attraverso le attività legate al mare». Così si esprime Giorgio Cecco coordinatore regionale di FareAmbiente.

? «P er questo crediamo - continua la nota -  si debba  tenere alta l’attenzione sul  porto di Trieste e la  sdemanializzazione dell'area  del Porto Vecchio.  Le notizie di un traffico portuale in evidente crescita come quello contenitori  e la possibilità di incrementare il settore crocieristico non può che  creare  un interesse, anche della politica,  per  puntare su uno sviluppo proprio  di tali attività »

« Tutto ciò auspicando si superi in tempi rapidi lo scoglio dei vertici dell'Autorità, anche in continuità con quanto di buono fatto finora – evidenzia Cecco –  ma pensa ndo   a parte del Porto Vecchio,  pur con nuove opportunità,   per  una portualità allargata,  funzioni collegate  e d  attività turistiche, non certo per speculazioni edilizie » .

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Gran parte del futuro di Trieste dipende dalle attività legate al mare»

TriestePrima è in caricamento