Cronaca Isontino / Località Dolina dei Bersaglieri

Senza pace la memoria della Grande guerra, presa di mira la Pro Loco di Redipuglia

In un anno sono ben tre gli episodi di vandalismo subiti dal sodalizio bisiaco che da anni si occupa del mantenimento della memoria del primo conflitto bellico sul Carso isontino. Qualche giorno fa vandali in azione alla Dolina dei Bersaglieri. Il presidente Forte: "Sporgeremo denuncia"

Una delle sagome danneggiate (foto Ivan Bianchi)

A distanza di oltre un secolo la memoria della Grande guerra sul Carso isontino sembra non possa riposare in pace. E' di ieri infatti la notizia dell'atto di vandalismo compiuto da ignoti nei confronti degli allestimenti per gli spettacoli della rassegna culturale "Luci e Ombre sul Carso della Grande guerra" che si tengono abitualmente nella Dolina dei Bersaglieri, alle spalle del comune di Fogliano-Redipuglia. 

A segnalare la parziale distruzione delle sagome che ritraggono soldati che hanno combattuto sul fronte carsico è stata proprio la Pro Loco di Fogliano Redipuglia, da molto tempo impegnata nel mantenimento della memoria e della Storia che ha contraddistinto quest'area durante gli anni del primo conflitto mondiale. I volontari della PL sono rimasti scontertati dall'episodio di vandalismo tanto da pubblicare un post sulla propria pagina Facebook. 

La denuncia

"Oltre ad avere reso inutilizzabili parte delle scenografie - si legge nella "denuncia" - sono stati rubati componenti elettrici per un danno di quasi un migliaio di euro. Non possiamo che ringraziare i protagonisti di questi episodi che non fanno che mettere malumore all'interno dei volontari che quotidianamente sono al servizio della comunità" così conclude il post.  

Il presidente della PL, Carlo Forte ha commentato così il grave gesto. "Lo scorso weekend abbiamo scoperto il tentativo di rottura delle sagome che servono per l'allestimento della scenografia. Tuttavia non è il primo caso di vandalismo che come Pro Loco subiamo". E' infatti di mercoledì 17 luglio la notizia del primo tentativo di danneggiamento. "Il giorno dopo - ha aggiunto Forte - abbiamo scoperto i danni alla parte elettrica. Altre volte qualcuno ha fatto franare appositamente i camminamenti attorno al sito e, in questo caso, hanno preso di mira anche il monumento ai Bersaglieri". 

Fogliano redipuglia 2-2

I volontari si stanno adoperando per la messa a nuovo delle parti danneggiate, sia per quanto riguarda le sagome, sia per il monumento stesso. "Inoltre, sempre quest'anno hanno danneggiato la baita che gestiamo a Polazzo. Sono state rotte delle porte e tagliati alcuni teli" ha concluso il presidente della Pro Loco ribadendo la volontà di sporgere denuncia verso ignoti. "I Carabinieri sono già stati avvisati. Non abbiamo sospetti su nessuno in particolare".  

Lo spettacolo

Come nelle consuete parabole teatrali lo spettacolo in programma domani 25 luglio alle 21.30 andrà in scena lo stesso. "Scufute rosse va alla guerra", testo e idea di Norina Benedetti con la regia di Carolina De La Calle Casanova, si concentra sul periodo che va dalla disfatta di Caporetto alla fine della Grande guerra attraverso gli occhi e le emozioni di una bambina di 12 anni intenta a vivere l'incubo del conflitto. All'interno dello spettacolo, in lingua italiana, gratuito e libero fino ad esaurimento posti, emerge con forza un divertente parallelismo con la storia di Cappuccetto Rosso, a causa di un fazzoletto rosso indossato dalla nonna della bimba.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Senza pace la memoria della Grande guerra, presa di mira la Pro Loco di Redipuglia

TriestePrima è in caricamento