Venerdì, 17 Settembre 2021
Cronaca

Dibattito sul Green pass, Fedriga dice no alla "lotta tra bande" e richiama il sistema all'unità

Intervistato da Francesco Magnani a L'aria che tira (La7) il governatore del Friuli Venezia Giulia e presidente della Conferenza delle Regioni "sposa" il parametro delle ospedalizzazioni e commenta l'attacco hacker al sistema informatico delle prenotazioni vaccinali del Lazio: "Chi l'ha fatto gioca con la vita delle persone, è grave"

In merito alle discussioni sulla campagna vaccinale e al green pass Massimiliano Fedriga condanna quella "lotta tra bande che fa male al Paese" e lancia un nuovo appello a "restare uniti". Intervistato nel primo pomeriggio di oggi 2 agosto dal giornalista Francesco Magnani a L'aria che tira, celebre programma in onda su La7, il governatore del Friuli Venezia Giulia e presidente della Conferenza delle Regioni ha riaffermato alcune posizioni già espresse nelle settimane precedenti. In ordine alle decisioni future (green pass e trasporti, ma anche e soprattutto scuola in presenza o ritorno alla Dad) il parametro di riferimento dell'esecutivo vuole essere quello delle ospedalizzazioni e Fedriga tiene la linea del governo Draghi. "Bisogna vedere come evolve la pandemia - così il governatore della nostra regione -. Malgrado l'aumento dei contagi stiamo assistendo ad una tenuta degli ospedali. La campagna vaccinale deve andare avanti". 

Secondo l'esponente leghista il sistema "deve remare nella stessa direzione. L'appello è rivolto a tutti. Sui vaccini bisogna parlare ai cittadini, non si devono alimentare scontri, né mettere sulla graticola chi ha dei dubbi sul vaccino. Fa male al Paese". Il clima che si respira - soprattutto a Nordest dove, secondo lo studio pubblicato da Nando Pagnoncelli sul Corriere della Sera, risiede la percentuale più significativa di contrari al green pass e alla campagna vaccinale - rischia di far emergere posizioni radicali, seppur minoritarie. Proprio in queste ore c'è stato un attacco hacker. proveniente dall'estero e con tanto di richiesta di riscatto, al sistema di prenotazioni dei vaccini della Regione Lazio. "Chi ha compiuto l'attacco - ha affermato Fedriga - gioca con la vita delle persone. La responsabilità è molto grave e pericolosa". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dibattito sul Green pass, Fedriga dice no alla "lotta tra bande" e richiama il sistema all'unità

TriestePrima è in caricamento