rotate-mobile
Venerdì, 1 Luglio 2022
La manifestazione

Piazza Unità off limits, la protesta dei No Green Pass costretta al girotondo, poi il presidio statico

La piazza principale di Trieste presidiata dalle forze dell'ordine per evitare l'arrivo dei manifestanti anti certificazione verde. Nel pomeriggio l'attacco hacker all'aula digitale del Consiglio comunale

Qualche centinaio di manifestanti appartenenti al movimento No Gree Pass si sono dati appuntamento nei pressi di piazza Unità per continuare la protesta contro l'obbligo di certificazione verde. Nel giorno in cui è entrato in vigore l'obbligo di vaccinazione anti Covid per gli over 50, il popolo anti Green Pass si è riversato sulle rive intonando i soliti slogan che ormai vengono urlati nelle piazze fin dallo scorso autunno. Inizialmente sono stati una cinquantina i manifestanti che si sono posizionati davanti ad una piazza Unità transennata e presidiata da numerosi blindati della polizia e dei carabinieri. 

Dopo un po' sono giunti altri appartenenti al movimento che hanno dato vita ad un corteo intorno alla piazza principale di Trieste. Una sorta di girotondo che ha interessato le rive, via del mercato vecchio, piazza della Borsa e piazza Verdi. Il sindaco di Trieste Roberto Dipiazza ha dichiarato: "Mi sembra di essere in guerra, la piazza blindata, zero turisti, tutto chiuso, sono molto triste, stanno sporcando l'immagine di una città meravigliosa". Il primo cittadino è intervenuto anche sull'attacco hacker (qui la notizia) avvenuto ai danni del Consiglio comunale da parte di un noto gruppo no vax. "Ci vorrebbero le leggi speciali, come ai tempi del terrorismo" ha ripetuto Dipiazza. 

Il corteo, intorno alle 19:30, ha raggiunto le strisce pedonali che collegano piazza della Borsa a via Cassa di Risparmio, fermandosi e bloccando il traffico. Poi hanno proseguito la loro marcia lungo le vie del centro, fino a raggiungere via Carducci e piazza Oberdan, dove la protesta si è conclusa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piazza Unità off limits, la protesta dei No Green Pass costretta al girotondo, poi il presidio statico

TriestePrima è in caricamento