Cronaca

Disabilità, Grilli a Roma: «Ascoltare i territori per costruire una buona legge»

L'assessore Grilli, al convegno promosso da Fnp Cisl, ha tratto spunti di riflessione dalla realtà concreta della regione Friuli Venezia Giulia

Un proficuo momento di confronto e di scambio di esperienze a livello nazionale, quello promosso ieri dalla FNP CISL Pensionati a Roma, per l'esame di un progetto di legge per la riforma dell'assistenza ai non autosufficienti e del piano strategico per la definizione dei Livelli Essenziali presentato dal ministro Poletti. L'assessore Grilli, invitato al tavolo dei relatori in qualità di coordinatore del Gruppo di lavoro“Disabilità e non autosufficienza” all’interno della Commissione Welfare di Federsanità ANCI, e di rappresentante di ANCI in sostituzione del presidente Antonio Decaro, ha tratto spunti di riflessione dalla realtà concreta della regione Friuli Venezia Giulia e in particolare dalla sua esperienza all'interno del Comune di Trieste, sulla base del contatto diretto con l'utenza e del rapporto quotidiano con i cittadini, che gli consente per così dire di "tastare il polso" ai bisogni della comunità.

«Al fine di determinare una soglia qualitativa omogenea per i servizi ai non autosufficienti sull'intero territorio nazionale, che garantisca la copertura delle necessità assistenziali dei destinatari – ha rilevato Grilli - l'obiettivo prioritario è l'istituzione dei LEP (livelli essenziali delle prestazioni), cui fa cenno la Costituzione stessa all'articolo 117. Allo Stato compete la definizione dei criteri generali,mentre alla Regione e agli altri soggetti dotati di autonomia - Province, Comuni, istituzioni scolastiche ecc. - la fornitura della prestazione specifica a favore dell'utenza, rispetto alla quale nulla vieta che in ambito locale si possa decidere di ampliarne il livello essenziale, fornendo prestazioni qualitativamente o quantitativamente superiori, eventualmente con un intervento finanziario perequativo da parte dello Stato. Grilli ha stigmatizzato altresì come l'incertezza del quadro normativo attuale, anche rispetto al sistema di compartecipazione della spesa, renda il coinvolgimento e la responsabilizzazione della rete familiare un aspetto meramente volontaristico, e infici il potere negoziale delle amministrazioni nella suddivisione dei costi della presa in carico fra i soggetti che ne sono incaricati».

«Con una nota di orgoglio, l'assessore Grilli ha segnalato in positivo l'esperienza consolidata del FAP (Fondo Autonomia Possibile), misura messa in campo nella Regione FVG già nel 2007, proponendola a modello di riferimento nella stesura di una norma che individui un fondo destinato alla non autosufficienza e che ne disciplini l'erogazione. La nostra composizione demografica -ha spiegato - caratterizzata da un alto tasso di invecchiamento, che porta con sé un tendenziale aumento delle situazioni di fragilità sociosanitaria, ha determinato un'attenzione speciale, direi doverosa, da parte dell'Amministrazione, nei confronti delle persone anziane e dei loro bisogni, per poter garantire a tutti, nei limiti delle possibilità, una vita dignitosa e qualitativamente adeguata. Questa situazione locale è però destinata ad espandersi progressivamente nel resto d'Italia entro i prossimi 5/10 anni, quindi sarebbe opportuno - ha suggerito Grilli - tenerla in considerazione nella stesura della norma, perché offre una fotografia quantitativa e qualitativa del target di riferimento. Questo dunque l'invito esplicito rivolto al legislatore e al ministro Poletti, a nome di Federsanità ANCI; invito che è stato prontamente accolto dagli estensori della proposta di legge, con cui si è instaurato da subito un proficuo scambio di informazioni».

«Ascoltare i territori – ha concluso Grilli – è una premessa fondamentale per costruire una buona legge, una legge cioè che dia puntuale risposta ai bisogni della comunità. Al convegno hanno partecipato fra gli altri il segretario generale della FNP CISL Pensionati Ermenegildo Bonfanti, e il ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali Giuliano Poletti».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Disabilità, Grilli a Roma: «Ascoltare i territori per costruire una buona legge»

TriestePrima è in caricamento