Con il gruppo Ferri l'auto nuova arriva a domicilio

Con Ferri Smart Shopping la concessionaria di riferimento in Friuli Venezia Giulia e Veneto lancia un’iniziativa che coniuga il virtuale con il reale

-Chi è appassionato di quattro ruote lo sa: per trovare l’auto dei sogni si andrebbe in capo al mondo, ma in tempi come questi, diventa difficile recarsi dal concessionario di fiducia, anche per una semplice visita. Per far fronte a questa situazione, Gruppo Ferri, indiscusso punto di riferimento per il mercato automobilistico del Nord Est, con 5 show room in Friuli Venezia Giulia e Veneto lancia l’iniziativa Ferri Smart Shopping, che permette di ricevere la propria nuova auto direttamente a casa, in tutta Italia, con un semplice click.

“Abbiamo voluto dare ai nostri clienti un servizio aggiuntivo - ha commentano Simone Sina AD dell’azienda – così abbiamo ideato un modo innovativo e al passo con i tempi di acquistare una nuova auto. Il consumatore moderno sceglie on line qualsiasi articolo, perché quindi non la nuova vettura? Certo, comprare un’auto non è come comprare, ad esempio, un capo d’abbigliamento ed è per questo motivo che abbiamo messo in campo la grande abilità del nostro team e la capacità di cogliere le esigenze di guida di ogni cliente e di tradurle in risposte concrete.”

Nasce così l’idea di Ferri Smart Shopping, che coniuga i più moderni strumenti tecnologici con la professionalità del team del Gruppo Ferri. Restando comodamente a casa, si potranno scegliere direttamente su ferriauto.it - sito aggiornato sempre in tempo reale - oltre 1000 modelli in pronta consegna, km zero e usati; a seconda del marchio preferito tra Alfa Romeo, Lancia, Fiat, Abarth, Kia, Hyundai, Subaru, Infiniti, Volvo, Renault, Dacia e Maserati, il sistema mette in contatto diretto l’utente con il consulente dedicato, che sarà sempre a disposizione per fornire dettagli sulle vetture e sulle formule d’acquisto, per orientare il cliente nella scelta della soluzione migliore per le proprie esigenze, restando sempre comodamente a casa. E a trattativa conclusa, la vettura viene consegnata a domicilio. Un servizio nuovo ma che ha già riscontrato un grande successo.

“Sono molteplici le richieste che abbiamo ricevuto da tutta Italia e che ci confermano che il mercato dell’auto è pronto a questa nuova soluzione – ha concluso Simone Sina – ciò che è sempre vincente, in qualsiasi forma di vendita, è il contatto umano, che per il Gruppo Ferri è un valore imprescindibile, così come la competenza del personale e la capacità di interagire con il cliente, comprendendone le necessità.”

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Chi è Gruppo Ferri

Gruppo Ferri nasce a Tavagnacco dall'iniziativa imprenditoriale dell'attuale presidente Giorgio Sina che, affiancato alla guida dell’azienda dalla moglie Lucia e dal figlio Simone, nel 1991 rileva la più vecchia concessionaria Lancia d'Italia con un obiettivo ben preciso: avviare un’impresa orientata all’innovazione della vendita e del servizio di assistenza. Oggi l’azienda è indiscusso punto di riferimento per il mercato automobilistico del Nord Est, con 5 sedi distributive in Friuli Venezia Giulia e Veneto. Gruppo Ferri è concessionaria ufficiale per i brand: Alfa Romeo, Lancia, Fiat, Abarth, Kia, Hyundai, Subaru, Infiniti, Volvo, Renault, Dacia e Maserati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scomparsa nel 2019, il suo cadavere a Miramare sette mesi dopo: la vittima si chiamava Karin Furlan

  • Referendum: Trieste la provincia italiana con la più alta percentuale di no

  • Incidente in galleria Carso: quattro auto coinvolte e strada chiusa

  • Si accascia al suolo in via delle Torri: cinquantenne a Cattinara

  • Diciassettenne scomparsa da giorni in Carso, l'appello della polizia slovena

  • Malasanità: bimba morta in ospedale, Trieste sede neutrale dell'incidente probatorio

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TriestePrima è in caricamento