Sequestrata a Lignano maxi discarica abusiva: sul posto la Guardia Costiera di Grado

Sull’area sono stati depositati alla rinfusa rifiuti di vario genere, come ferro, alluminio, zinco, materiale edile di demolizione, una cisterna con residui di carburante. Presente anche la guardia Costiera di Grado

Sequestrata a Lignano Sabbiadoro una discarica abusiva di circa 220 metri quadrati, l'operazione è stata effettuata dalla Guardia Costiera di Lignano insieme ai colleghi di Grado alle 10:45 di ieri, 13 febbraio. Sull’area sono stati depositati alla rinfusa rifiuti di vario genere, come ferro, alluminio, zinco, materiale edile di demolizione, una cisterna con residui di carburante, tubi di ferro, plastica, fanghi di dragaggio, senza l’adozione degli accorgimenti necessari per salvaguardare l’ambiente.

Pesce scaduto in un ristorante di Udine: il sequestro della Guardia Costiera di Grado

L’area sequestrata è sottoposta a vincolo paesaggistico e a vincolo idrogeologico perché l’abbandono indiscriminato di rifiuti mette a repentaglio i delicati equilibri naturali del luogo, situato in prossimità del letto del fiume Tagliamento, all’interno di uno scenario naturalistico molto fragile. Il sequestro è il frutto di una complessa attività di indagine condotta nelle settimane precedenti dagli uomini e dalle donne della Guardia Costiera di Lignano Sabbiadoro, sotto la direzione dell’Ufficio Circondariale Marittimo – Guardia Costiera di Grado e che ha portato all’individuazione dei responsabili di questa condotta gravemente pregiudizievole per l’ambiente.

Sono ancora in corso ulteriori accertamenti per definire gli eventuali ed ulteriori danni ambientali che, l’abbandono indiscriminato di rifiuti sul suolo, potrebbe aver provocato. Degli esiti dell’attività d’indagine ambientale è stata informata la competente Autorità Giudiziaria di Udine.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La Capitaneria di Porto - Guardia Costiera di Lignano, con il coordinamento della Guardia Costiera di Grado, è costantemente impegnata nella tutela dell’ambiente marino e costiero, pertanto proseguirà in modo ancora più incisivo l’attività di vigilanza del territorio, allo scopo di contrastare tutte quelle condotte illecite in grado di causare il depauperamento dell’ambiente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morto in Costiera, addio al presidente del gattile di Trieste Giorgio Cociani

  • Primo caso a scuola a Trieste, tre docenti e 21 alunni della Gaspardis in quarantena

  • Malore in acqua al Pedocin, morto bagnante di 56 anni

  • Ubriaco spacca una bottiglia sul bancone del bar e aggredisce i colleghi: tassista triestino denunciato

  • Referendum: Trieste la provincia italiana con la più alta percentuale di no

  • Incidente in galleria Carso: quattro auto coinvolte e strada chiusa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TriestePrima è in caricamento