rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
Cronaca

Guardia di Finanza e Camera di Commercio contro contraffazione

Imprese, Guardia di Finanza e Camera di commercio a confronto ieri mattina nella sala Rossa del Palazzo della Borsa Vecchia per la presentazione dell'applicativo Siac, la piattaforma tecnologica integrata e distribuita per attività di analisi e controllo sulla contraffazione

La Camera di commercio è in prima linea per collaborare con la Guardia di Finanza nell’interesse delle imprese. «L’incontro di oggi sul sistema Siac - commenta il presidente camerale, Antonio Paoletti - ha come finalità la creazione di un dialogo diretto tra le imprese e la Guardia di Finanza per tutelare le proprie produzioni contro la contraffazione. Il nostro Paese ha numerose eccellenze che necessitano di un costante monitoraggio per tutelarne l’unicità in Italia e nel mondo. Imprese e cittadini vanno protetti e con loro va avviato un dialogo diretto proprio in funzione preventiva rispetto a una piaga che affligge i prodotti di qualità italiani».

«La piattaforma Siac è nata nell’ambito di un progetto cofinanziato dall’Unione Europea - ha spiegato il comandante provinciale della Gdf, Generale Giovanni Padula - e ne è stata affidata la realizzazione alla Guardia di Finanza e ha, tra le sue funzioni: l’informazione per i consumatori; la cooperazione tra gli attori istituzionali e, in particolare, tra le Forze di polizia e tra queste e le Polizie Municipali; la collaborazione tra le componenti istituzionali e le aziende.

L’obiettivo è quello di creare un dialogo interattivo con le imprese, fondamentale per alimentare il progetto e creare quel rapporto diretto impresa-forze dell’ordine che consenta nell’immediatezza della necessità di verifica un pronto riscontro nell’interesse dell’azienda stessa. Del Siac e delle sue funzioni abbiamo già informato la Prefettura di Trieste».

Il Tenente Colonnello Giuseppe Liberti, capo ufficio operazioni del comando provinciale Gdf, quale interfaccia provinciale del Siac ha illustrato alle imprese le funzioni e le modalità di accesso alla piattaforma. «Puntiamo grazie all’aiuto dell’Ente camerale di avviare un costante dialogo con le aziende del territorio, affinché le nostre attività di controllo e investigazioni siano le più incisive possibile proprio a tutela di aziende e consumatori. Non dimentichiamo che la contraffazione sviluppa annualmente un fatturato illecito di circa 7 miliardi di euro».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Guardia di Finanza e Camera di Commercio contro contraffazione

TriestePrima è in caricamento