menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Guardia di Finanza; Presa l'Autrice di un Furto, Espulsi quattro Clandestini e Deferito un Uomo con Decreto di Abbandono del Territorio Nazionale

Ieri sera alle ore 19.00, i finanzieri del gruppo radiomobile, arrestavano Varga Noemi, trentanovenne nata in Uungheria e residente a Trieste, a seguito del furto di cosmetici presso la “drogheria fontana”, di via Carducci n. 32. La donna veniva...

Ieri sera alle ore 19.00, i finanzieri del gruppo radiomobile, arrestavano Varga Noemi, trentanovenne nata in Uungheria e residente a Trieste, a seguito del furto di cosmetici presso la "drogheria fontana", di via Carducci n. 32.

La donna veniva fermata all'esterno del locale, dopo essere stata vista occultare merce attraverso il sistema di videosorveglianza interno ed oltrepassato le casse senza pagare. Dopo le formalità di rito è stata accompagnata in carcere a disposizione dell'autorità giudiziaria

Ieri pomeriggio invece, in via D'Alviano, nel corso di servizi finalizzati al controllo del territorio, militari dipendente nucleo investigativo rintracciavano quattro clandestini di nazionalita' turca: Erbil Fatma trentanovenne nata a Midyat, Elban Emrullah ventunenne nato a Mardin, Akbal Cemil diciannovenne nato a Nusaybin e Yildiz Suleyman ventisettenne nato a Eleskirt.

Dai primi accertamenti svolti dagli investigatori si acclarava che i quattro erano giunti sul territorio nazionale dal confine sloveno, pertanto, al termine delle formalita' di rito, nella mattinata di oggi, sono stati accompagnati alla frontiera terrestre del valico di Pese per il successivo respingimento verso la Slovenia.

Martedì invece, nel corso di servizi finalizzati al controllo del territorio ed alla prevenzione e repressione dei reati in genere i militari del dipendente nucleo radiomobile, deferivano alla competente autorità giudiziaria, in stato di libertà, Keserovic Mesa quarantaseienne nato in Bosnia Herzegovina, domiciliato a trieste in via valmaura n. 49, inottemperante all'ordine di abbandonare il territorio nazionale emesso dal Questore di Trieste in data 19/03/11 e successivamente sospeso a seguito di ricorso presentato dall'interessato al giudice di pace, rigettatogli in data 01/04/11.

Il clandestino veniva rintracciato a seguito di identificazione di persone sospette avvenuta in via Baiamonti. il Keserovic mesa veniva accompagnato presso l'ufficio immigrazione della Questura di Trieste, dove veniva munito di nuovo ordine del questore di abbandonare il territorio nazionale

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Storie del territorio: perché il Friuli Venezia Giulia non è "il Friuli"

social

Ricette tipiche della Carnia: i Cjarsons

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Il Fvg resta in zona arancione

  • Cronaca

    Covid: i guariti superano i contagi, in calo terapie intensive e isolamenti

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento