menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Guardia di Finanza Sequestra 15.000 Articoli Cinesi Privi del Marchio di Sicurezza

La Guardia di Finanza di Trieste ha sequestrato 15 mila articoli privi di etichettatura e marchio ''Ce'' di sicurezza in quattro negozi cinesi del Borgo Teresiano.In seguito all'operazione, battezzata ''Calendario cinese'', svolta a ridosso del...

La Guardia di Finanza di Trieste ha sequestrato 15 mila articoli privi di etichettatura e marchio ''Ce'' di sicurezza in quattro negozi cinesi del Borgo Teresiano.
In seguito all'operazione, battezzata ''Calendario cinese'', svolta a ridosso del Natale e conclusasi ieri, sono scattate sanzioni per 40 mila euro a carico di quattro imprenditori cinesi, titolari degli esercizi commerciali. Fra la merce sequestrata decine di giocattoli e materiale elettronico, tra cui radio, caricabatterie, pile, luci di natale e depilatori elettrici. ''Tutti prodotti che non rispettano gli standard di sicurezza previsti - ha spiegato il colonnello Pier Luigi Mancuso, comandante provinciale della Guardia di Finanza - e che possono risultare pericolosi.
Penso in particolare ai giocattoli con i quali giocano i bambini, e agli apparecchi elettronici che, causando un corto circuito, possono generare gravi incidenti domestici''.
Per alcuni prodotti sequestrati, come quelli elettrici, le pene pecuniarie arrivano fino a 8.500 euro, mentre per altri articoli, quelli che possono generare perturbazioni elettromagnetiche, le sanzioni toccano i 12 mila.

Le Fiamme Gialle, inoltre, hanno posto l'accento sul prezzo molto basso a cui i prodotti vengono messi in vendita. ''Un fenomeno questo - ha aggiunto Mancuso - che non puo' che rientrare nell'ambito della concorrenza sleale nei confronti degli altri esercenti che rispettano le regole''.
Nel corso del 2011 i reparti del Comando provinciale di Trieste hanno sequestrato 200 mila articoli fra capi contraffatti, privi delle marchiature di sicurezza o di conformita' comunitaria, denunciando 30 persone, di cui una tratta in arresto, e contestando sanzioni amministrative per quasi un milione di euro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

"Paga per sbloccare il pacco": la nuova truffa via sms

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    La zona gialla torna dal 26 aprile: ristoranti aperti anche la sera

  • Cronaca

    Operatori sanitari in piazza contro l'obbligo vaccinale

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento