Giovedì, 17 Giugno 2021
Cronaca

Carburanti: multati 3 benzinai per pubblicità ingannevole

La Guardia di Finanza di Gorizia ha sanzionato 3 distributori della zona poichè esponevano i prezzi della benzina e del gasolio al netto del contributo regionale, traendo quindi in inganno gli automobilisti non residenti in regione

I militari della Compagnia della Guardia di Finanza di Gorizia, hanno attuato un vasto piano di controlli finalizzato a verificare il rispetto della normativa vigente in materia di pubblicità dei prezzi da parte dei distributori di carburante, effettuando un monitoraggio completo di numerose stazioni di servizio. Le attività ispettive, condotte attraverso sopralluoghi e rilievi fotografici, sono state mirate da un lato ad accertare se i prezzi esposti negli appositi cartelli corrispondessero a quelli effettivamente praticati agli automobilisti, e dall’altro a verificare che sulla carreggiata non venisse data pubblicità ai prezzi dei carburanti al netto del contributo regionale, ma fossero esposti i soli prezzi nazionali (come previsto dal D.M. 17.01.2013): il decreto, infatti, disciplina la corretta esposizione dei prezzi su apposita cartellonistica e vieta l’indicazione, visibile dalla carreggiata, di prezzi sotto forma di sconti. 

Le operazioni di controllo svolte dalle fiamme gialle, con le quali per il solo comune di Gorizia ha collaborato la Polizia locale del capoluogo isontino, hanno permesso di individuare tre distributori che esponevano congiuntamente sulla carreggiata sia i prezzi nazionali che regionali, traendo in inganno gli automobilisti non residenti nel Friuli Venezia Giulia sulla convenienza dei prezzi praticati, in quanto, come previsto dall’articolo 2 della Legge Regionale n. 14 del 11.08.2010, i benefici sono riservati alle “sole persone fisiche residenti nella regione”. A ciascuno dei gestori delle stazioni di servizio, pertanto, è stata irrogata una sanzione amministrativa da un minimo di 516 euro ad un massimo di 3.098 euro, che potrà essere definita entro 60 giorni con il pagamento in misura ridotta di 1.032 euro. 

«Le verifiche svolte dalla Guardia di Finanza di Gorizia - spiega una nota - sono state finalizzate a tutelare sia gli operatori onesti che rispettano le regole sulla scontistica dei carburanti esponendole all’interno delle aree di servizio e non anche sulla carreggiata, sia gli automobilisti, quest’ultimi da una dannosa forma di pubblicità ingannevole».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carburanti: multati 3 benzinai per pubblicità ingannevole

TriestePrima è in caricamento