Cronaca

Guasto al 112 Fvg, risponde Brescia

L'episodio avvenuto nella giornata del 1 maggio ed è durato per circa tre ore

Un guasto ancora senza spiegazione quello del numero unico di emergenza 112: nella giornata del primo maggio tutte le telefonate sono state dirottate da tutto il Friuli Venezia Giulia a Brescia. La centrale del capoluogo lombardo ha quindi preso in carico tutte le telefonate della regione Fvg per un lungo intervallo di tempo.

Dopo la riparazione del guasto sono iniziate le indagini per capire l'origine del malfunzionamento. Il direttore regionale della Protezione civile Fvg, Luciano Sulli e il dirigente Guglielmo Galasso spiegano al quotidiano "Il Gazzettino" che, a fronte di un guasto all'impianto elettrico, le chiamate sono state deviate, come da protocollo, alla centrale di Brescia. Questo perché il Nue 112 deve rimanere in funzione continuamente, infatti nonostante il sovraccarico a Brescia (il 30% in più) il numero ha funzionato comunque.

Il Nue 112, attivato un mese fa e con sede Palmanova, era già stato testato per un simile guasto, che prevedeva il trasferimento delle chiamate nella suddetta città. Come previsto, infatti, ogni telefonata è stata smistata da Brescia alle singole centrali operative del Friuli Venezia Giulia e nel frattempo la funzionalità del Nue di Palmanova veniva ripristinata dai tecnici.
Tra le criticità da migliorare, Sulli e Galasso lamentano un numero di chiamate molto alto e pochi operatori: 5 per turno. Inoltre il modello di riferimento è proprio la Lombardia, che tuttavia presenta caratteristiche molto diverse dal Fvg, dove le chiamate ai numeri di emergenza sono nettamente superiori. In sostanza, in regione le chiamate sono in media dalle 1800 alle 2000, tra le 75 e le 100 in un'ora, ragion per cui si sta valutando un rinforzo del personale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Guasto al 112 Fvg, risponde Brescia

TriestePrima è in caricamento