Guccini usa la parola "s'ciavi" in un'intervista

"Ho fatto il militare a Trieste, gli s'ciavi scrivevano il nome di Tito sulla caserma", uno degli aneddoti raccontati dal cantautore in un'intervista di Aldo Cazzullo al Corriere della Sera

Foto: Facebook

Un aneddoto triestino nell'intervista a Francesco Guccini di Aldo Cazzullo sul Corriere della Sera. Alla domanda "Dove ha fatto il militare", il cantautore modenese ha risposto "Sono stato sottotenente a Trieste: 90 mila lire al mese, che mandavo per metà a casa, più 5 mila di indennità di frontiera. L’atmosfera era pesante. La notte gli s'ciavi, gli sloveni, scrivevano il nome di Tito sui muri della caserma". Anche se contestualizzato in un momento e in un periodo storico, il termine "s'ciavi" ha fatto discutere per la sua connotazione dispregiativa e la notizia è stata ripresa anche dal Primorski Dnevnik.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'intervista, che ripercorre la carriera artistica e la vita privata di Francesco Guccini, ha avuto una grande risonanza sui social. In questo frangente l'artista ha dichiarato di non aver mai votato per il Pci ma per il partito socialista. Oggi vota per il Pd e dichiara che Giuseppe Conte "Non gli dispiace".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto nella notte in via Giulia, morto scooterista di 50 anni

  • Scomparsa nel 2019, il suo cadavere a Miramare sette mesi dopo: la vittima si chiamava Karin Furlan

  • Incidente in galleria Carso: quattro auto coinvolte e strada chiusa

  • Referendum: Trieste la provincia italiana con la più alta percentuale di no

  • Si accascia al suolo in via delle Torri: cinquantenne a Cattinara

  • Diciassettenne scomparsa da giorni in Carso, l'appello della polizia slovena

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TriestePrima è in caricamento