Venerdì, 18 Giugno 2021
Cronaca Barriera Vecchia - Città Vecchia / Piazza Unità d'Italia

Harry's Piccolo eletto miglior ristorante di Trieste, parla lo chef Metullio

"Una soddisfazione incredibile, in pochi mesi siamo riusciti ad ottenere un risultato strabiliante". Alessandro Buffa e Davide De Pra compongono il team di successo che ha portato l'Harrys's in cima alla classifica dei migliori ristoranti di Trieste, stilata da Le Guide de l'Espresso

Foto HighendFood

Matteo Metullio è triestino, fa lo chef e ha meno di 30 anni. Apparetemente potrebbe sembrare una storia banale e per certi versi semplice, basata sulle normali decisioni che un ragazzo giovane prende per scegliere di fare ciò che a lui piace. La carriera di Matteo però, al di là del romanticismo con cui si tende ad addolcire vicende per niente eccezionali, prende il largo rapidamente e nel giro di pochi anni si guadagna due stelle Michelin, al comando de La Siriola di San Cassiano. Il curriculum cresce, impara in fretta, studia e viaggia, mette su famiglia, qualcuno potrebbe pensare addirittura di portarlo come ospite a Masterchef, magari perché attratto dall'approccio, critico, sul fenomeno e la diffusione di un'idea certamente suggestiva e tradizionalista come il famoso "chilometro zero". "Se un prodotto è di qualità e lo trovo solamente in alcuni ambienti d'Italia o del mondo, perché mai non utilizzarlo?". 

Semplicemente triestino

Matteo dimostra ancora una volta che spostare lo sguardo sul dettaglio ed esprimere un punto di vista non convenzionale, sono figli, con un certo azzardo concedetecelo, di quel "particolarismo triestino" che già lo storico Cusin teorizzava in riferimento al fatto che molte categorie, sociali, culturali e perché no, anche enogastronomiche, qui da noi sono diverse, o forse, semplicemente "triestine". Ebbene Matteo, in questi giorni a Trieste, non ha dimenticato la sua città e qualche mese fa ha accettato la proposta dell'Harry's Piccolo, il ristorante di piazza Unità, e, rullo di tamburi, assieme a Davide De Pra e Alessandro Buffa l'hanno portato ad essere il migliore ristorante di Trieste secondo la Guida de l'Espresso. 

Il riconoscimento

"Dopo aver ricevuto l'invito a presenziare sulla guida de L'Espresso per La Siriola - ristorante di San Cassiano dove Matteo ha portato ben due stelle Michelin in questi anni - una mail è arrivata anche all'Harry's Piccolo di piazza Unità. Io e Davide, che siamo i consulenti per il ristorante gestito dalla famiglia Benvenuti, siamo allora andati a presenziare sia per La Siriola che per l'Harry's. Ci ha fatto un enorme piacere in pochi mesi di lavoro riuscire ad entrare nella guida ma onestamente, essendo una nuova entrata e essendo passato poco tempo, speravamo innazitutto di entrare e, una volta dentro, pensavamo ad un cappello, non di più". 

"Una soddisfazione enorme"

Il numero di cappelli sono il metodo grafico di una valutazione complessiva del ristorante. "Quando abbiamo visto che ci avevano assegnato ben due cappelli, siamo rimasti super soddisfatti. Anche a La Siriola il risultato è stato eccellente, visto che siamo passati da due a tre cappelli". "La guida ha assegnato un cappello a testa al Nero di Seppia, a La Chimera di Bacco, Bollicine e due a noi. A livello regionale poi, a parte Scarello, Antonia Klugmann e Altran, che sono ristoranti storici e importanti, abbiamo fatto una "scalata" e un'entrata in guida veramente incredibile". "In così pochi mesi entrare in guida e ottenere due cappelli rappresenta una soddisfazione molto grande". 

Il futuro

"Il lavoro sta andando veramente bene, stiamo facendo qualcosa di unico per la città e rappresenta una notizia "bomba" per quanto riguarda tutto il panorama regionale ma anche a livello nazionale". La domanda sorge spontanea: "C'è spazio per Trieste nel futuro di Matteo?". La risposta risiede in uno sguardo verso il mare, in una giornata di bora chiara in ottobre; quelle per le quali undici uomini alla fine degli anni Sessanta inventarono la Barcolana  permettendo oggi, a migliaia di persone di ammirare uno spettacolo unico e ai triestini in giro per il mondo, di gustarsi il riposo in quella che per tutti è semplicemente Trieste, vale a dire casa. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Harry's Piccolo eletto miglior ristorante di Trieste, parla lo chef Metullio

TriestePrima è in caricamento