Casa di riposo Hotel Fernetti, altri tre positivi

Ad essi si deve aggiungere un quarto caso che al momento è stato valutato come sospetto. Due verranno trasportati presso la Rsa San Giusto e uno agli Infettivi dell'ospedale Maggiore

Salgono a 16 i casi di Coronavirus all'interno della casa di riposo "Hotel Fernetti". Dopo le 13 positività emerse nei giorni scorsi, l'Azienda Sanitaria Giuliano Isontina questa mattina ha diffuso la notizia di altri tre ospiti positivi presso la struttura ed un altro caso al momento valutato come sospetto. Due degli ospiti contagiati verranno trasferiti alla residenza San Giusto, il terzo "verrà ricoverato nella Struttura complessa Malattie Infettive dell'Ospedale Maggiore" e, in caso di conferma della diagnosi anche il quarto caso verrà portato alla San Giusto. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bimbo di 7 anni umiliato a scuola per aver dimenticato l'astuccio, la triste storia di Jacopo

  • Schianto nella notte in via Giulia, morto scooterista di 50 anni

  • Covid 19: la Slovenia "declassa" l'Italia a zona arancione

  • Obbligo di mascherina fino al 15 ottobre: Fedriga firma l'ordinanza

  • Schianto tra i Carabinieri e un'auto: militare a Cattinara

  • Ricercata da cinque anni, faceva la escort a Trieste: arrestata 28enne

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TriestePrima è in caricamento