Movida selvaggia, mano pesante del questore: chiuso per 11 giorni l'Hydro City

La decisione è stata notificata ai gestori ed è stata decisa dopo l'attività congiunta svolta dagli agenti della questura e dalla Polizia Locale la notte di venerdì scorso. Elevati tre verbali

La movida dello scorso venerdì che aveva fatto infuriare il prefetto innescando la riduzione dell'orario di somministrazione ha la sua prima "vittima". Il questore di Trieste Giuseppe Petronzi ha infatti notificato all'Hydro City (locale di via delle beccherie, nella zona dell'ex ghetto) la chiusura per 11 giorni. Secondo la questura - che ha svolto l'attività congiuntamente alla Polizia Locale - sono stati emessi tre verbali relativi ad altrettante violazioni rispettivamente del regolamento movida, delle normative anti CoViD-19 e di quelle che regolano il pubblico spettacolo. 

La Polizia di Stato assieme ai colleghi della Locale ha rilevato che su circa 300 persone presenti all'evento (pubblicizzato sui social ndr) almeno 250 avevano ordinato da bere all'esterno del locale notturno violando "il regolamento previsto e firmato dal sindaco l'1 agosto 2020". All'Hydro City era stata creata una "vera e propria serata house tecno - così dalla questura - senza nessuna autorizzazione relativa alla normativa che regolamenta gli spettacoli e le serate di intrattenimento". La Polizia Locale è quindi dovuta intervenire all'una di venerdì scorso interrompendo il dj set. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La movida registrata il venerdì di Barcolana - e ripresa sui social e dalla stampa locale - aveva di fatto mandato su tutte le furie il prefetto, il questore e il governatore del Friuli Venezia Giulia Massimiliano Fedreiga. La mattina del giorno successivo, dopo una riunione lampo, Valenti aveva deciso la stretta sui locali notturni. Il presidente del Fvg aveva quindi firmato un'ordinanza che aveva scontentato la maggior parte dei gestori. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente mortale davanti al Red Baron: deceduta una ragazza di 22 anni

  • Stop al pieno oltre confine: la Slovenia mette il Fvg in zona rossa

  • Il ricordo di Sara, vittima della strada a soli 22 anni: "Un'anima pura"

  • Coronavirus: 334 nuovi casi di cui 141 a Trieste, 3 decessi in Fvg

  • Scuole, didattica a distanza al 50%: la nuova ordinanza di Fedriga

  • Coronavirus: in Fvg 468 nuovi casi e cinque morti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TriestePrima è in caricamento