rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Cronaca

"I nostri angeli", il programma dedicato al Premio Luchetta comincia da Trieste

Sabato torna l’appuntamento con il programma condotto da Emma D’Aquino. Anche quest’anno Il format di Rai1 comincia dalla la città di Marco Luchetta, Alessandro Ota, Dario D’Angelo e Miran Hrovatin a cui il premio è dedicato

Sabato 30 ottobre, in seconda serata su Rai1, torna l’appuntamento con “I Nostri Angeli” il programma condotto da Emma D’Aquino dedicato al Premio Giornalistico internazionale Marco Luchetta, che da 18 anni testimonia la passione per il giornalismo, il coraggio e la professionalità dei corrispondenti e inviati internazionali impegnati nelle trincee del mondo dove è l’infanzia, soprattutto, a pagare il prezzo più alto.

Nell’anno del covid, le emergenze della terra non si sono arrestate con la pandemia: guerre, conflitti e carestie si sono sommati drammaticamente alla diffusione del virus. Lo spiegherà Alberto Matano, Presidente della giuria del Premio e soprattutto i vincitori del Premio Luchetta 2021. Anche quest’anno Il format di Rai1 comincia da Trieste, la città di Marco Luchetta, Alessandro Ota, Dario D’Angelo e Miran Hrovatin a cui il premio è dedicato, e dai suoi luoghi più suggestivi: dal Molo Audace affacciato sul golfo al Magazzino 26 nel Porto Vecchio, alla misteriosa Kleine Berlin, il dedalo di gallerie e cunicoli sotterranei che riporta agli anni della Grande Guerra. In questi luoghi la storia della città si intreccerà alle storie intense del nostro tempo: le racconteranno Giammarco Sicuro, vincitore del Premio Luchetta TV, che ha affidato a Tg2 Storie le testimonianze dei giovani migranti al confine fra Messico e Stati Uniti; Elena Testi, che sul settimanale L’Espresso ha documentato la situazione nei reparti di neuropsichiatria infantile dopo i lockdown prolungati, fra tentati suicidi e anoressia; Emanuela Zuccalà, con il reportage sulle mutilazioni genitali femminili in Liberia diffuso dalla piattaforma europea indipendente Open Ddb; José Ignacio Martínez Rodríguez, con l’articolo pubblicato su El Pais, dedicato al traffico di minori in Ghana; e il fotografo Alessio Mamo, che ha illustrato su The Guardian la via crucis di Saman, in fuga dall’Afghanistan, mentre trascina la carrozzina della sorellina Darya attraverso il fango e la neve.

Con Emma D’Aquino converseranno, nel corso de “I Nostri Angeli”, anche il direttore de La Repubblica Maurizio Molinari, Premio Testimoni della Storia 2021, Giovanna Botteri, Marco Tarquinio, direttore di Avvenire e vincitore della 5^ edizione del Premio Unicef “I nostri Angeli”. Si entrerà nel cuore dell’attualità parlando della questione Afghanistan con l’inviato RAI Nico Piro, vincitore del Premio Speciale della Fondazione Luchetta 2021 e autore di varie riflessioni sul tema, e con Andrea Iacomini, portavoce Unicef Italia. Con Daniela Luchetta, presidente della Fondazione, ripercorreremo le tante iniziative promosse dal 1994 ad oggi: più di 700 bambini hanno alloggiato nelle strutture di Trieste, e la Fondazione Luchetta onlus è diventata un punto di riferimento internazionale per i bambini vittime delle guerre. I Nostri Angeli è un programma scritto da Laura Piazzi e Mirko Nazzaro per la regia di Ciro D'Aniello a cura del Produttore esecutivo Eleonora Iannelli.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"I nostri angeli", il programma dedicato al Premio Luchetta comincia da Trieste

TriestePrima è in caricamento