Post emergenza: l’Icm lancia nuove piattaforme per le iniziative culturali

Il presidente Salimbeni: «Non ci siamo mai fermati, puntiamo all’innovazione per la ripresa»

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TriestePrima

Nuove strategie e nuovi progetti per traghettare il mondo della cultura nella ripresa post-emergenza: è questo il contributo che l’ICM – l’istituto che da oltre 50 anni promuove da Gorizia convegni e iniziative con i paesi della Mitteleuropa – vuole portare nella “fase 2”. «L’ICM non si è mai fermato – ricorda in una nota il presidente dell’istituto, Fulvio Salimbeni – ma anzi abbiamo potenziato la nostra risposta all’emergenza e alle sfide che la pandemia rappresenta per il mondo della cultura. Per questo stiamo lanciando strumenti innovativi, come piattaforme per videoconferenze, un nuovo piano della comunicazione e ricalibrato tutti gli eventi previsti fino a fine anno». A guidare questo “restyling” è il nuovo sito www.icmgorizia.it, una vera e propria piattaforma di contenuti da cui sono fruibili non solo webinar, approfondimenti, articoli, brochure digitali e gallerie foto/video sugli eventi in programma, ma anche archivi e materiali sulla vastissima attività che l’ICM ha sviluppato dal 1966 ad oggi. Prosegue Salimbeni: «I nostri esperti e volontari, affiancati da nuovi giovani collaboratori (anzi, lo dico con orgoglio: collaboratrici), esperti nei settori della mediazione culturale, della promozione del patrimonio e della progettazione europea, stanno lavorando con entusiasmo per portare l’ICM nel futuro. Vorrei dire di più: nelle sfide dell’oggi, nell’unico modo per affrontarle, cioè l’innovazione». Per questo l’ICM lancerà a breve nuove iniziative fruibili a tutti con la massima sicurezza e partecipazione, nei campi della divulgazione storica, umanistica e della cittadinanza europea, tipici delle attività dell’istituto. «Vogliamo continuare a rendere protagonista il nostro territorio in Europa e nella Mitteleuropa – conclude il presidente dell’ICM – insieme ai nostri partner, Regione FVG, fondazioni, enti locali, istituti di credito, associazioni culturali e imprese. Per contribuire alla crescita e allo sviluppo del capitale umano innovativo».

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TriestePrima è in caricamento