menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ikea per i rifugiati: comprando una lampadina, Ikea dona 1 euro per illuminare i campi rifugiati

Anche quest’anno IKEA organizza la campagna “Diamo più luce alla vita dei rifugiati” in oltre 40 Paesi del mondo. Per ogni lampada e lampadina a LED venduta fino al 19 dicembre 2015 in tutti i negozi e online, IKEA Foundation donerà 1 euro a UNHCR, l’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati

I fondi raccolti dalla campagna serviranno ad acquistare lampioni e lampade a energia solare e impianti fotovoltaici per produrre elettricità nei campi per rifugiati di UNHCR e nelle comunità ospitanti in Asia, Africa e Medio Oriente. La campagna sosterrà anche iniziative per migliorare l’accesso all’istruzione primaria.

Oggi nel mondo ci sono 19,5 milioni di rifugiati. Di questi, la metà sono bambini. Guerre e persecuzioni non sono le uniche cause che costringono le popolazioni a spostarsi: le migrazioni forzate sono dovute anche ai cambiamenti climatici, a calamità naturali come siccità, inondazioni e alla scarsità di risorse.

La campagna di IKEA “Diamo più luce alla vita dei rifugiati” è iniziata nel 2014. Ecco quali sono stati finora i risultati raggiunti:

  • Oltre 284.000 rifugiati e membri delle comunità ospitanti in Etiopia e Giordania possono vivere in condizioni di maggiore sicurezza nelle ore serali e notturne, grazie alla fornitura di oltre 56.000 lampade a energia solare e all’installazione di 720 lampioni a energia solare.
  • Oltre 37.000 bambini rifugiati si sono iscritti alla scuola primaria in Bangladesh, Ciad ed Etiopia e potranno continuare a studiare. Negli stessi Paesi sono stati formati oltre 740 insegnanti.
  • In Bangladesh sono stati costruiti 22 impianti di biogas che generano combustibile ecologico, utilizzato per cucinare.

“Con le milioni di persone che oggi nel mondo sono costrette a spostarsi, il contesto in cui lavoriamo risulta essere sempre più difficile” ha dichiarato António Guterres, Alto Commissario delle Nazioni Unite per i Rifugiati. “Bisogna trovare soluzioni innovative per aiutare i rifugiati. L’energia pulita che forniamo grazie all’aiuto di IKEA Foundation è una risposta pratica a esigenze umane fondamentali e, al contempo, trasforma la qualità della vita di moltissime persone.”

IKEA Foundation, il principale partner di UNHCR nel settore privato, ritiene che ogni bambino abbia diritto a una casa e a un’infanzia sana e sicura. Dal 2010 IKEA Foundation collabora con UNHCR per fornire alloggi, assistenza e istruzione alle famiglie e ai bambini nei campi per rifugiati e alle comunità limitrofe in varie zone di Asia, Africa e Medio Oriente.

“Purtroppo la crisi dei rifugiati in continua crescita, causata da perduranti situazioni di conflitto in tutto il mondo, non sembra possa risolversi in tempi brevi. Anzi, è addirittura aggravata da fattori meno noti ma altrettanto drammatici come i disastri naturali causati dai cambiamenti climatici, che costringono molte persone a fuggire dalle proprie case in cerca di un luogo sicuro dove vivere,” spiega Per Heggenes, CEO di IKEA Foundation.

UNHCR

L’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati, conosciuto anche come Agenzia ONU per i Rifugiati, è stato istituito il 14 dicembre 1950 dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite. Il suo compito è quello di dirigere e coordinare a livello internazionale gli interventi di protezione dei rifugiati e di ricercare soluzioni alla loro condizione. Il ruolo principale dell’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati consiste nel tutelare i diritti e il benessere dei rifugiati. UNHCR si impegna ad assicurare che ciascuna persona possa esercitare il proprio diritto di richiedere asilo e trovare rifugio in un altro Stato, con la possibilità di tornare volontariamente a casa, integrarsi nel paese ospitante o spostarsi in un terzo paese. Inoltre ha il compito di assistere i popoli apolidi. Nei suoi oltre sessanta anni di attività, l’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati ha aiutato decine di milioni di persone a cominciare una nuova vita. Oggi UNHCR conta circa 9300 collaboratori in oltre 127 paesi che portano aiuti e assistenza a più di 50 milioni di persone. Per saperne di più, visita www.unhcr.org e www.facebook.com/UNHCR

IKEA Foundation

IKEA Foundation (Stichting IKEA Foundation) è il ramo filantropico di INGKA Foundation, proprietaria del Gruppo IKEA. Finanzia programmi olistici a lungo termine finalizzati a migliorare le opportunità dei bambini e dei giovani nei paesi più poveri del mondo, apportando cambiamenti profondi e duraturi nelle loro condizioni di vita. Attraverso solide partnership, IKEA Foundation adotta approcci innovativi per ottenere risultati concreti in quattro ambiti fondamentali della vita di un bambino: una casa, un’infanzia sana e sicura, un’istruzione di qualità e un reddito sostenibile in famiglia. Per saperne di più, visita www.ikeafoundation.org e www.facebook.com/IKEAfoundation

Il Gruppo IKEA

La nostra visione strategica è “creare una vita quotidiana migliore per la maggioranza delle persone”. Offriamo un vasto assortimento di articoli d’arredamento di buon design e funzionali a prezzi vantaggiosi, prodotti secondo alti standard qualitativi e nel rispetto delle persone e dell’ambiente. Il Gruppo IKEA ha 329 negozi in 28 paesi e oltre 40 punti vendita gestiti in franchising al di fuori del Gruppo. Nel FY15, il Gruppo IKEA ha avuto 716 milioni di visitatori e 1,5 miliardi di visite al sito IKEA.com www.ikea.com

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

"Paga per sbloccare il pacco": la nuova truffa via sms

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    La zona gialla torna dal 26 aprile: ristoranti aperti anche la sera

  • Cronaca

    Operatori sanitari in piazza contro l'obbligo vaccinale

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento