Cronaca Barriera Vecchia - Città Vecchia

Il canto della memoria, la mostra di Redi Casarsa

Mostra dell'artista Redi Casarsa

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TriestePrima

Sabato 16 settembre 2023 con inizio alle ore 18.00, apre i battenti alla Galleria Rettori Tribbio di Trieste (piazza Vecchia 6), la mostra di pittura dell’artista Redi Casarsa “Il canto della memoria”, che sarà introdotta sul piano critico da Gabriella Dipietro. IL CANTO DELLA MEMORIA Dune, marine, campi di fiori dei Paesi Bassi, scenari del Belgio dove ha vissuto 30 anni… le opere di Redi Casarsa ci fanno viaggiare nel tempo e nello spazio al ritmo dolcemente melodico dei suoi ricordi. Attraverso un’alternanza di racconti che prendono forma sulla tela e si arricchiscono di pastoso colore, questo eclettico artista narra le sue storie, i suoi luoghi segreti, quelli dei suoi numerosi viaggi fra Parigi, Provenza, Andalusia, Italia, facendo diventare una variegata natura la vera e unica protagonista dei suoi quadri. E così, fra colline addormentate nel freddo ed innevato inverno del nord, in piccoli villaggi immersi in nebbioline violette, fra dune sabbiose che lambiscono mari tranquilli sotto celi tersi incontaminati da nuvole, Casarsa riesce a catturare la poetica magia della luce. REDI CASARSA Nato a Branco di Tavagnacco (Udine) nel 1942. Ha frequentato la scuola d'arte "Giovanni da Udine" guidato dai maestri Emilio Caucigh e Dino Basaldella. Figlio di un pittore decoratore, rivela molto presto la sua passione per il disegno e la pittura. A 19 anni, vince il primo premio di un concorso internazionale di grafica per un'industria vetraria belga e ciò lo porta ad emigrare in Belgio dove rimarrà per trent'anni. Dal 1991 vive e dipinge a Udine. Dall’inizio del suo percorso artistico ad oggi ha tenuto ben oltre cento mostre personali in Italia ed all'estero ed ha partecipato ad altrettante collettive ottenendo numerosi premi. Sue opere si trovano in collezioni pubbliche e private in Australia, Austria, Belgio, Francia, Inghilterra, Italia, Svizzera, USA, Repubblica del Congo, Croazia e Slovenia. Gabriella Dipietro Aperta fino al 29/09/2023 Orari: feriali 10-12.30, 17-19.30; domenica, lunedì e festivi chiuso. www.rettoritribbio.com https://www.gabrielladipietro.com

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il canto della memoria, la mostra di Redi Casarsa
TriestePrima è in caricamento