Cronaca

Il dialetto triestino al Festival Nazionale del viaggio in bicicletta grazie alle Ciclo-maldobrie

10.30 - Al Ciclomundi, Diego Manna, Paolo Stanese e Marco Massimiliani hanno presentato il libro scritto assieme a Michele Zazzara, Polska... rivemo!

C'è anche un po' di dialetto triestino al Ciclomundi, il Festival Nazionale del viaggio in bicicletta. Nella serata di sabato 14 giugno, infatti, Diego Manna, accompagnato da Paolo Stanese e Marco Massimiliani, ha presentato il libro scritto assieme a Michele Zazzara, Polska... rivemo!, vincitore a gennaio 2014 del secondo Premio Nazionale per la Letteratura Dialettale e da poco disponibile anche in formato ebook su amazon.it oltre che in tutte le librerie di Trieste.

Non è la prima volta che il libro, tutto scritto rigorosamente in dialetto triestino, supera i confini del capoluogo giuliano. Già in giugno 2013 gli autori erano stati invitati a presentarlo al Festival della Viandanza a Monteriggioni (Siena). Anche in quell'occasione la risposta del pubblico era stata molto calorosa.

Al Ciclomundi i tre, introdotti da Marco Pastonesi della Gazzetta dello Sport, hanno raccontato (in italiano) con una buona dose di autoironia gli aneddoti più divertenti del loro viaggio in bicicletta da Trieste a Cracovia, tema centrale del libro. Lo scopo, raccontano, non è quello di dimostrare di aver fatto qualcosa di epico, ma piuttosto il contrario: trasmettere a tutti la voglia di viaggiare in bici partendo dal fatto che “se ce l'abbiamo fatta noi, possono farcela tutti”.

Subito dopo, spazio totale al dialetto triestino: mentre Marco Massimiliani illustrava al pubblico le basilari differenze tra triestini e friulani, Diego Manna e Paolo Stanese si sono travestiti da Ucio e Ciano, i due anziani protagonisti di Polska... rivemo!, e hanno recitato una delle maldobrie contenute nel libro: l'invasione friulana di Trieste del 2030 e il segreto piano di riconquista dei ribelli triestini.

Il pubblico ha risposto in maniera molto divertita all'esibizione, omaggiando i tre con ben due applausi a scena aperta, dedicati all'esilarante “nuovo quindicicalogo della Trieste friulana” e al “test di triestinità”, prova d'ingresso per accedere al quartier generale della ribellione. Un successo quindi per il nostro dialetto, che dimostra ancora una volta di poter essere apprezzato anche al di fuori dei confini regionali.

Polska... rivemo! è il secondo libro della serie “Ciclo-maldobrie”. Il primo, sempre di Manna-Zazzara, è Zinque bici, do veci e una galina con do teste, anch'esso da poco disponibile in ebook, oltre che in tutte le librerie di Trieste.

Ciclomundi si è concluso domenica 15 giugno, con moltissime altre iniziative legate alla bicicletta e alla letteratura. Una tre giorni dedicata al mondo dei pedali che ha attratto moltissimi curiosi nella città di Portogruaro. Un'esperienza sicuramente positiva e da ripetere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il dialetto triestino al Festival Nazionale del viaggio in bicicletta grazie alle Ciclo-maldobrie

TriestePrima è in caricamento