Cronaca Isontino

"Nell'hotel la vita è bella, nel frattempo ti accoltella", il post del consigliere leghista contro i migranti

Massimo Asquini, segretario della sezione della Lega a Monfalcone e consigliere comunale all'ora di pranzo ha scritto un post sulla ritmica della celebre filastrocca della Befana. Alla domanda nei commenti "migrante o clandestino?" risponde "clandestino, ma faceva più rima l'altro"

Massimo Asquini è segretario della sezione della Lega a Monfalcone ed è anche consigliere comunale della maggioranza che sostiene Annamaria Cisint, sindaco della città dei cantieri. Oggi verso l'ora di pranzo ha scritto un post basato sulla ritmica della ben più famosa filastrocca che tradizionalmente viene cantata il 6 gennaio, in occasione di quella festa dell'Epifania che sembra aver lasciato il posto alla Befana.

Il post pubblicato su facebook

Nel post la Befana viene sostituita dal migrante, che ha sempre le scarpe tutte rotte, ma verrebbe dall'Africa a bordo di un barcone. Avrebbe poi l'intento di rubare la pensione agli italiani e vivrebbe bene in albergo. Infine, giocando con la rima, il consigliere comunale ed ex appartenente alla Polizia di Stato, scrive che il migrante "ti accoltella, poi verrà forse arrestato, e l'indomani rilasciato". 

Ecco la foto del post scritto da Massimo Asquini. 

49763042_1837196766402716_3496638192566665216_n-3

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Nell'hotel la vita è bella, nel frattempo ti accoltella", il post del consigliere leghista contro i migranti

TriestePrima è in caricamento