rotate-mobile
Lunedì, 17 Giugno 2024
Cronaca

Il Sottosegretario Bellanova a Trieste: «Impegno Governo per salvaguardare posti di lavoro»

La Sottosegretaria al Lavoro e alle Politiche sociali Teresa Bellanova è giunta al Municipio di Trieste per incontrare il Sindaco Roberto Cosolini e subito dopo le RSU dello stabilimento Alcatel di Strada di Monte d'Oro

Reduce da una serie di incontri in diverse realtà produttive della Regione, e nella nostra provincia in particolare alla cartiera Burgo di San Giovanni di Duino, per verificare soprattutto le situazioni di crisi ed esaminarle assieme alle rappresentanze aziendali e sindacali, la Sottosegretaria al Lavoro e alle Politiche sociali Teresa Bellanova è giunta infine al Municipio di Trieste per incontrare il Sindaco Roberto Cosolini e subito dopo le RSU dello stabilimento Alcatel di Strada di Monte d'Oro il cui futuro, come noto, è notevolmente incerto.

Nell'incontro iniziale, in Salotto Azzurro, presente anche l'Assessore regionale al Lavoro Loredana Panariti, il Sindaco Cosolini si è rivolto all'ospite innanzitutto per ringraziare, suo tramite, l'intero Governo per l'impegno che ha consentito di addivenire a una soddisfacente intesa sull'Accordo di Programma per l'area di Servola, “salvaguardando – ha detto Cosolini – 400 posti di lavoro più altre centinaia dell'indotto, con la prospettiva di non solo mantenere ma persino ampliare la stessa “area a caldo” se i previsti interventi di controllo e miglioramento ambientale avranno successo. Potendo così giungere fino agli 800 posti di lavoro. Un risultato che fino ad alcuni anni fa non era neppure ipotizzabile!”

Per quanto concerne invece la situazione “che ci sta tenendo in forte ansia” dello stabilimento triestino dell'Alcatel, il Sindaco ha affermato “l'intendimento di 'usare' tutte le sedi e il massimo impegno per garantire il futuro di questo qualificato sito produttivo. In tal senso le prossime giornate saranno molto importanti per raggiungere il miglior risultato  possibile, tenendo presente peraltro – ha detto Cosolini – come ci si trovi in un 'quadro' dove giocano grandi competitori internazionali.” (Come noto, la Alcatel-Lucent, mentre prevede la fusione con Nokia, ha peraltro anche annunciato al Governo e ai sindacati la propria volontà di cedere lo stabilimento di Trieste alla statunitense Flextronics, n.d.r.).

La Sottosegretaria Bellanova dal canto suo ha confermato il forte sforzo in atto per evitare la messa in mobilità di lavoratori. “L'incontro di ieri al MISE (Ministero dello Sviluppo Economico) è stato ancora interlocutorio. Con il Ministro Federica Guidi abbiamo riconvocato il tavolo per venerdì prossimo, 22 maggio, per spingere verso prospettive – ha detto l'esponente governativa – che salvaguardino assieme sia la produzione nei nostri siti che i posti di lavoro. Certo noi non possiamo – ha peraltro proseguito – determinare i nuovi assetti societari, ma possiamo cercare di orientare affinchè ogni novità abbia a poggiare su basi solide e adeguate garanzie.”

Infine, anche per quanto riguarda la 'Burgo' – ha aggiunto – c'è bisogno di un ulteriore incontro di verifica del 'piano industriale', che presenta tuttora problematicità economiche non secondarie, essendo importante accanto all'assetto societario e al mantenimento della qualità dei prodotti anche la possibilità di una 'diversificazione' aziendale.

Nel successivo incontro con le organizzazioni sindacali e la RSU dell'Alcatel, tenutosi stavolta nella Sala del Consiglio Comunale, presente qui anche l'Assessore provinciale alle Politiche del lavoro Adele Pino, il Sindaco Cosolini ha nuovamente sottolineato, rivolto ai lavoratori, l'impegno unitario del Comune e di tutte le Istituzioni “per fare tutto ciò che sarà necessario per salvaguardare il sito produttivo dell'Alcatel triestina; con ogni determinazione, ma anche – ha detto – con tutto il necessario realismo: ovvero sapendo che non possiamo fermare un processo di vendita, ma che si possono chiedere e pretendere tutte le garanzie del caso”.

La Sottosegretaria Bellanova, annunciando – come appena fatto in precedenza – l'incontro del 22 al Ministero e ribadendo la linea della richiesta di conferma del sito triestino e della 'messa in sicurezza' dei posti di lavoro, ha assicurato che Governo e Istituzioni locali (citando anche la Presidente del FVG Serracchiani) saranno al fianco dei sindacati e dei lavoratori. “Confido – ha detto – che in questo prossimo incontro si entrerà di più nel merito e nel dettaglio di questa partita.”     

E' toccato quindi ai sindacati esprimere una serie di opinioni e valutazioni, tutte peraltro all'insegna di una forte preoccupazione e con la richiesta, più o meno fortemente esplicitata, di un intervento per quanto possibile più deciso da parte del Governo.

Con toni tra loro non dissimili i rappresentanti di UILM, FIOM-Cgil, FIM-CISL, NIDIL-CGIL e singoli lavoratori hanno parlato dell'alto livello tecnologico e qualitativo dell'azienda triestina e dei suoi prodotti; di come, nel quadro dei 'siti' di Alcatel, proprio il 'progetto Trieste' sia davvero unico e maggiormente strategico rispetto ad altri; ma anche di come, nonostante ciò, proprio la sede triestina rischi di venir sacrificata. Già da subito va allora avviata - prima ancora di attendere i passi  di Alcatel verso Nokia – un'indispensabile interlocuzione anche col nuovo soggetto emerso -  Flextronics – per una verifica dei suoi intendimenti su Trieste. Prima che una malaugurata soluzione infausta giunga “a ulteriormente compromettere una già critica situazione occupazionale del nostro territorio, portando il tasso di presenza industriale a Trieste al suo minimo storico.”

La Sottosegretaria Bellanova ha replicato che “i risultati si ottengono non tanto se si alza di più la voce, quanto presentandosi in modo molto preciso e competente in un confronto che si gioca in realtà a livello internazionale, e che richiede a tutti, istituzioni e sindacati, grande capacità e responsabilità.”

In conclusione, Sindaco, Assessore Regionale e Assessore Provinciale hanno ringraziato l'esponente del Governo per la sua intensa e approfondita visita in Regione e a Trieste e per gli impegni garantiti rispetto alle numerose complesse situazioni del nostro territorio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Sottosegretario Bellanova a Trieste: «Impegno Governo per salvaguardare posti di lavoro»

TriestePrima è in caricamento