Cronaca

Prezzi più bassi e una raccolta per chi è in difficoltà: il cuore di un supermercato a Barcola

Da un mese il titolare del supermercato Barcola ha lasciato davanti all'ingresso un carrello dove poter lasciare viveri per chi è in difficoltà

"Chi può dia, chi non può prenda". Con questo slogan, qualche giorno fa, una lettrice ha presentato un'idea per aiutare le persone in difficoltà. Un'idea che, da circa un mese, è già realtà nel supermercato Barcola, situato di fronte alla fontana. L'ideatore è il titolare che ha deciso di lasciare davanti all'ingresso un carrello dove poter donare viveri per chi ha bisogno.  "Da circa un mese  - ha dichiarato - ho messo davanti all'ingresso un carrello dove lasciare viveri per chi è in difficoltà: chi può dà, chi non può prende. L'iniziativa ha riscosso molto successo; devo dire che il cuore dei triestini è davvero grande".

Ma le novità non si fermano qui. Il titolare, infatti, pur andando controcorrente, ha deciso di abbassare i prezzi: "Solitamente lavoro molto d'estate, così mi sono trovato con molta merce in negozio. Per recuperare la fiducia dei miei clienti, ho pensato di abbassare i prezzi, anche se in questo periodo molto complesso, molte altre attività li stanno aumentando".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prezzi più bassi e una raccolta per chi è in difficoltà: il cuore di un supermercato a Barcola

TriestePrima è in caricamento