rotate-mobile
Venerdì, 21 Giugno 2024
Scienza e musei / Porto Vecchio

Un 'occhio gigante' all'immaginario scientifico per capire la messa a fuoco

Il nuovo exhibit è stato realizzato con un finanziamento della Fondazione CRTrieste. Grazie a un sistema di leve e manovelle, il visitatore potrà sperimentare le modalità con cui l’occhio umano mette a fuoco un’immagine e il ruolo dei vari componenti quali in cristallino e i fotorecettori

TRIESTE - Un ‘occhio gigante’ da attivare manualmente per capire come funziona il più importante tra i nostri cinque sensi: si tratta di “Metti a fuoco”, il nuovo exhibit inaugurato oggi all’Immaginario Scientifico al Magazzino 26 del Porto Vecchio e realizzato interamente con un contributo della Fondazione CRTrieste. Grazie a un sistema di leve e manovelle, il visitatore potrà sperimentare le modalità con cui l’occhio umano mette a fuoco un’immagine e il ruolo dei vari componenti quali in cristallino e i fotorecettori.

La direttrice dell’immaginario scientifico Serena Mizzan ha dichiarato che “ultimamente abbiamo notato che il multimediale nei musei è meno attrattivo, i visitatori preferiscono gli oggetti da toccare agli schermi da guardare”, e ha spiegato il funzionamento del macchinario, che viene messo in azione da una luce, non fissa ma accesa di volta in volta con un apposito pulsante, al fine di non sprecare energia. “Un pulsante - ha precisato Mizzan - resistente e attrezzato per essere azionato anche 100mila volte in un anno, contando che nei primi mesi di quest’anno i visitatori dell’Immaginario Scientifico sono stati 20mila”.

“La Fondazione CRTrieste - ha dichiarato la dottoressa Loredana Catalfamo, componente del Consiglio di Amministrazione della Fondazione CRTrieste - sostiene da tempo l’attività dell’Immaginario Scientifico convinta dell’importanza del suo ruolo quale luogo di stimolo per la curiosità, per le proposte di esperimenti e attività interattive che favoriscono al massimo l’apprendimento divertendo. La Fondazione ha quindi accolto la richiesta dell’Immaginario per realizzare questo innovativo exhibit che guida, giovani e meno giovani, alla scoperta dell’occhio umano e del suo funzionamento".

L’immaginario scientifico, nato da una mostra itinerante nel lontano 1986, nasce per divulgare la scienza, dalla biologia alla fisica alle scienze ambientali, anche ai più giovani, tramite originali quanto semplici installazioni interattive. L'exhibit sarà visitabile durante gli orari di apertura del museo: fino al 30 giugno da martedì a venerdì dalle 9.00 alle 13.00, sabato e domenica dalle 10.00 alle 18.00. A partire dal primo luglio il museo sarà aperto da martedì a domenica dalle 10.00 alle 18.00.

C881422A-B2FE-4A6B-91DB-554BAFDA0FF8

8F295C78-08BA-4E55-9140-1720605ACCAC

75FD3460-8340-48DC-9C86-E77150CC8E66

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un 'occhio gigante' all'immaginario scientifico per capire la messa a fuoco

TriestePrima è in caricamento