menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L'Immaginario scientifico approda in Porto Vecchio: scienza e tecnologia alla portata di tutti (FOTO)

Oltre alla “storica” collezione del Museo è stato allestito anche un imponente percorso multimediale e interattivo, con ingegnosi macchinari che illustreranno le leggi della fisica, dell'astronomia, della geologia e molto altro

L’Immaginario Scientifico Science Center, museo della scienza interattivo e sperimentale, apre al Magazzino 26 del Porto Vecchio di Trieste e sarà inaugurato ufficialmente stasera (su invito, a causa delle norme sanitarie anti – Covid), e sarà aperto al pubblico da domani, sabato 10 ottobre.

IL VIDEO

Oltre alla “storica” collezione del Museo è stato allestito anche un imponente percorso multimediale e interattivo, con ingegnosi macchinari che illustreranno le leggi della fisica, dell'astronomia, della geologia e molto altro. Un Museo “estroverso” ideato con lo scopo di emozionare, stupire, stimolare all’azione, spingere a porsi interrogativi i visitatori di tutte le età, bambini, adulti, “uomini di scienza”. Uno spazio di due piani per 3mila metri quadri, di cui al momento è aperto solo il primo piano, mentre il secondo sarà pronto nella primavera del 2021.

Il nuovo Museo dell’Immaginario Scientifico è articolato in tre sezioni principali, Trieste e la Scienza, Fenomenae Innova, cui si affiancano due sezioni speciali ImaginaireScientifique e il Planetario.

Trieste e la Scienza illustra la scienza che nasce e si sviluppa a “Trieste Città della Scienza”, il nutrito network di Enti di Ricerca che la caratterizzano come caso unico non solo a livello italiano ma anche internazionale, nato a partire dagli anni ’60 grazie all’intuizione di Paolo Budinich, AbdusSalam, Luciano Fonda, Arturo Falaschi e molti altri scienziati che diedero impulso al “Sistema Trieste”.

In Fenomena i visitatori possono conoscere le grandi leggi della scienza, da sperimentare attraverso Exhibit adatti alla fruizione di bambini e adulti. Le aree scientifiche approfondite sono: il Moto, i Fluidi, l’Elettro-magnestismo e l’Elettricità.

Innova è la sezione più nuova dell’Immaginario Scientifico, che lo rende ulteriormente un caso unico a livello italiano e internazionale. Approfondisce la scienza e l’innovazione che nasce nei dipartimenti ricerca innovazione di alcune delle realtà industriali di eccellenza del territorio, che si distinguono anche a livello nazionale per il loro livello innovativo e tecnologico: AcegasApsAmga gruppo Hera, Siad e Saipem.

Le partnership - Il Museo nasce con la fattiva partnership di realtà scientifiche tra cui Area? Science Park, Elettra, Icgeb e altri, e aziende di primario rilievo ciascuna delle quali ha lavorato fianco a fianco dell’Immaginario Scientifico per l’ideazione, lo sviluppo e la realizzazione dei contenuti. Il Museo è stato sviluppato inoltre grazie al sostegno della Fondazione Casali, della Fondazione CRTrieste e della Fondazione Pittini. Determinante il sostegno della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, del Comune di Trieste e del Ministero dell’Università e della Ricerca.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Arredare

Come arredare casa in perfetto stile boho chic

social

Rotolo di spinaci in straza: la ricetta

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Vaccini: in arrivo oltre 16 mila dosi in Fvg, garantiti i richiami

  • Cronaca

    Rt in discesa: il Fvg non è più una regione ad "alto rischio"

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Veicoli Commerciali

    Mezzi pesanti: regole e limiti di velocità

  • Scuola

    Metodo di studio: i consigli per memorizzare in poco tempo

Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento