Immigrazione, Pd: «Da opposizione solo sterile propaganda»

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TriestePrima

«Ogni due mesi la commissione viene convocata con procedura d’urgenza, su richiesta cogente dell'opposizione, per rispondere a domande sui numeri dei richiedenti asilo, sui costi, sulla sicurezza. E ogni volta, vengono fornite delle risposte. Ma il vero scopo di una parte della minoranza è quello di utilizzare la commissione per affondare le mani nelle paure legate agli immigrati e farne della facile propaganda». A dirlo è il consigliere regionale del Pd, Armando Zecchinon a margine della seduta della VI commissione durante la quale è intervenuto in audizione l’Assessore Torrenti in materia di immigrazione e iniziative di accoglienza a favore dei richiedenti asilo. «Ci sono i muri di filo spinato e altri fatti di pregiudizi culturali e questi sono i più difficili da abbattere» continua Zecchinon.

«Un conto è riunirsi per capire e comprendere quanto sta accadendo, al fine di trovare una risposta – aggiunge la consigliera Silvana Cremaschi – altra cosa è voler solo portare alle cronache la propria verità, mostrandosi di fatto sordi a un possibile dialogo. Ci piacerebbe molto se si riuscisse a ragionare in modo serio, culturalmente sensato, profondo, su modificazioni epocali che ci riguardano tutti, uscendo dai luoghi comuni e dalle affermazioni allarmistiche tipiche della consigliera Zilli».

Torna su
TriestePrima è in caricamento