Immigrazione, Ugl Polizia: «Possibile arrivo di 70 mila profughi, Italia impreparata»

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TriestePrima

La situazione sul confine Macedone diventa preoccupante, la fiumana di persone che si riverserà inevitabilmente verso il nord Europa potrebbe investire proprio i confini nord orientali, per questo noi non siamo preparati, inutile mentire , inutile nascondersi, il personale è insufficiente per garantire la sicurezza in caso di arrivo di flotte migratorie di tale portata. Edo Alessio

Si parla di 70.000 profughi che cercano un varco per l'Europa, non poche centinaia , vedremo con il passare dei giorni le direzioni di flusso sperando che non vengano a pressare sul nostro confine.

Ci auspichiamo, e lo chiederemo a gran voce alle autorità, di predisporre un 'eventuale piano di emergenza  con l'invio di immediati rinforzi per fronteggiare una crisi che sembra sempre più inevitabile.

Torna su
TriestePrima è in caricamento